• Calendario/Archivio

  • novembre: 2020
    L M M G V S D
    « Ott    
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    30  
    Cialente in letargo

    Posted on martedì 30 novembre 2010

    Consiglio comunale a Casa Onna, oggi pomeriggio, dove il sindaco Cialente a suo agio, ha partecipato alla seduta come fosse in ordinaria amministrazione. E’ già passato lo slancio dei giorni scorsi, Massimo Cialente non è un tipo da corsa, è un casalingo, troppa fatica parlare sempre dell’Aquila, lavorare ad un’idea di ricostruzione e sgolarsi per farla passare a Roma. D’altra parte Gianni Chiodi ha fatto la sua porca figura, può campare di rendita per settimane ormai, tanto quei quattro fessi del cratere, a cominciare dal capoluogo, avranno ben da azzuffarsi prima di tirarsi fuori dalla mischia per rivendicare chiarezza, trasparenza e partecipazione, parole che questa gente è riuscita a svuotare di ogni significato, alzando filo spinato ovunque, pur di non far sentire, di non diffondere, di parlare il meno possibile e di sfinire chiunque, voglia combattere questo regime. Perché di questo si tratta. Parla solo con pochi annunci, ma grandi, Gianni Chiodi, per poi tacere per mesi, non si sa cosa stia facendo il vice Cicchetti, tanto non dice nulla; sibila linee guida e pacchetti-ricostruzione Gaetano Fontana, buttandoli senza troppa pubblicità nel web. Le loro idee circolano, ed hanno il potere di realizzarle senza neanche lo scrupolo di sapere cosa ne pensano i cittadini, bollati come estremisti, pur di non doverli vedere e sentire. Dalla parte della città dell’Aquila, ci dovrebbe essere un sindaco, gli aquilani hanno invece Massimo Cialente, uno pretigno, con mire progressiste, un tipo che chiunque può tirare per la giacchetta, uno che se non fuma mastica radici di liquirizia e che ha bisogno di un nemico, da chiamare trecento volte al giorno per convincerlo di chi sa cosa, per poi tradirlo alla telefonata successiva. Uno con una parola diversa a seconda dell’interlocutore, che è riuscito a circondarsi di una Giunta di sordomuti, politicamente parlando, tanto poco propongono, condividono, progettano e contestano. Magari a Gaetano Fontana, il super consulente tecnico di Chiodi, alle cui decisioni sanno fare solo spallucce, senza nulla chiarire alla gente, che non sa più chi deve seguire e in quali tempi; una Giunta che non si presenta in Consiglio, ed un Consiglio che neanche la cerca più, tanto ogni consigliere se la vede per proprio conto e per il proprio tornaconto, direttamente con il sindaco.
    Tra casette ed insediamenti produttivi temporanei, hanno avallato l’ira di dio di scempi, consentendo perfino lottizzazioni da spartirsi a quattr’occhi, ed il trionfo della speculazione in ogni dove, in un circuito d’affari da cui non hanno intenzione di tornare indietro, anzi, vogliono andare avanti ad oltranza, fino a che non ci sarà più neanche un fazzoletto di terreno agricolo da accaparrare. Finiranno per buttarla sul diritto costituzionale e sulla parità di trattamento dei cittadini, di certo il motivo ufficiale, per cui le delibere sulla libertà di fare manufatti ovunque, non saranno ritirate, nonostante la Giunta, non sapendo più dove mettere le mani, le voglia bloccare. Sul fronte commissariale, c’è però Gianni Chiodi che attende i piani di ricostruzione dei Comuni, altrimenti niente soldi per i centri storici, contro di lui un unico assessore, Di Stefano, che tuttavia, considera sufficiente pensarla diversamente. L’immobilismo è anche per questo totale, ma nessun confronto o volontà, da parte dell’amministrazione comunale, tenta di dare forza e consistenza ad un’idea di ricostruzione diversa.
    Sono mesi che non si parla di ricostruzione, e di pianificazione in Consiglio comunale, sono mesi che l’argomento si affronta solo con le manifestazioni, alle quali questi politici sanno solo accodarsi, senza avere la voglia e la capacità di rappresentare le aspettative della gente, in qualunque sede utile, che non sia solo quella della protesta. E’ triste, non saperne tirare le dovute conseguenze.

    Alessandra Cococcetta per L’Editoriale

    MpL Comunicazione @ 08:47
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com