• Calendario/Archivio

  • gennaio: 2020
    L M M G V S D
    « Dic    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    Cialente in ritiro

    Posted on sabato 31 gennaio 2009

    ll sindaco è molto arrabbiato con la "sua" maggioranza. Si è ritirato a casa, dopo la figuraccia su Piazza D’Armi,  per riflettere sull’accaduto e sulla palude del Comune, una melma di cattiva politica e malagestione che succhia e affoga tutto e tutti. Certo il sindaco ha molte colpe. Dalla nomina del city manager agli assessori tecnici, dalla nomina di assessori balneari alla sufficienza nei confronti dei partiti, dalla eccessiva fiducia data ad alcuni irigenti alla mancanza di coraggio nel cambiare, ecc. ecc., il sindaco  non ne ha azzeccata una.


    Noi lo abbiamo detto più volte: meglio un ottimo medico che un pessimo sindaco. Cialente dovrebbe dimettersi e tornare a fare il suo mestiere. Ci ha provato, con energia ed abnegazione, ma non è riuscito.  Forse è il caso di mandare tutti al diavolo, a partire dalla finta alleata alla Provincia, per tornare al suo nobile mestiere.


    Con la maggioranza di cui Cialente dispone, del tutto teorica a parte 15 fedelissimi, non si va da nessuna parte. Ogni occasione è buona per alzare la posta. Comandano troppi capibastone ed aghi-della-bilancia. E questa frammentazione  in un contesto in cui la macchina amministrativa è sfasciata, demotivata, viziata.

    Ma Cialente non è riuscito a fare neanche una rotazione dei dirigenti. 

    Cialente conosce i mali del Comune ma si è lasciato irretire nelle mille tele di ragno delle lobbies politico-familistiche aquilane.  Se all’Aquila ci sono gli intoccabili, anche grazie alla debolezza di Cialente, è meglio allora rimescolare tutto e tornare a votare. Magari ne viene fuori un sindaco governante ed una giunta vera. Chissà. Certamente non è possibile fare peggio di così. 

    MpL Comunicazione @ 11:27
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *