• Calendario/Archivio

  • dicembre: 2020
    L M M G V S D
    « Nov    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
    Chiodi su terremoto

    Posted on giovedì 11 giugno 2009

    L’Università nelle caserme, interventi veloci nel centro storico dell’Aquila, no a giochi sulla ricostruzione e sostegno alle richieste dei Comuni esclusi dal cratere sismico. Il governatore Gianni Chiodi rompe il silenzio e la discrezione, osservati in occasione delle elezioni, e scambiati per “inadeguatezza” al ruolo. È, d’altra parte, il suo destino da sempre; da quando ha incominciato a muovere i primi passi in politica nel 1999. Gli avversari l’hanno sempre dipinto come un uomo imbelle, incapace di camminare da solo, un uomo con il patrocinio non gratuito e, nell’ultima occasione, brutto anatroccolo baciato da Berlusconi. Gianni Chiodi da Teramo, presidente della Regione oggi più berlusconiana d’Italia, conferma invece di essersi trasformato in un cigno nel lago del centrodestra. Storica la conquista della Provincia di Teramo, che era la più rossa d’Abruzzo. Da presunto modesto comprimario sotto tutela, dunque, a protagonista imperante ed è da questo nuovo ruolo e da questa rafforzata credibilità a Palazzo Chigi che riparte il suo impegno per la ricostruzione dell’Aquila e per la rinascita dell’intero territorio, con promesse e qualche annuncio che, oggi, hanno la forza di parole scritte sulla pietra e, perché no?, lasciano dietro di sè i cerchi concentrici del sasso gettato nello stagno.
    Innanzitutto l’annuncio, importantissimo, che fa felice il rettore dell’Università, Ferdinando di Orio. «Il ministero della Difesa ha dato la disponibilità per l’utilizzo delle caserme “Rossi” e “Pasquali” – spiega -. Il ministro Ignazio La Russa mi ha autorizzato a rendere pubblica questa disponibilità. L’Università potrà utilizzare le caserme, che solo in alcuni parti hanno bisogno di lavori di sistemazione, per la didattica e la residenzialità studentesca. Non è finita. Capitolo scuola della Finanza di Coppito: è una problematica non facile perché la scuola deve avere un futuro, altrimenti andrà via, ma stiamo verificando la conciliabilità di una eventuale presenza dell’Università».
    Il centro storico dell’Aquila è un problema ancora più difficile. «La necessaria velocità degli interventi va conciliata con la qualità di essi – conferma -. La Regione si sta impegnando nelle fasi della ricostruzione, ma bisogna prepararsi culturalmente a raccogliere la sfida. Ecco perché il 23 giugno terremo un workshop sull’identità storica e urbanistica dell’Aquila, in modo da avere un background». Il sasso nello stagno: le casette antisismiche… «Ribadisco che è il sindaco a essere legittimato a fare le scelte urbanistiche e l’intesa è arrivata dopo il suo okay. Mi rendo conto che le scelte del sindaco possono scatenare le proteste di lobbies professionali e imprenditoriali. Io non mi sono prestato ad attività di interdizione più o meno lecite per favorire altri interessi e ho rispettato i ruoli istituzionali. Saranno i cittadini a valutare». Le rivendicazioni dei Comuni fuori dal cratere? «Sostengo la loro richiesta da un punto di vista politico. La decisione ultima è della Protezione civile, che ritiene di dover mantenere le scelte che hanno riscontri tecnico – scientifiche. Abbiamo votato anche in Consiglio regionale, ma come si può sostenere che la scelta del cratere debba essere politica?». Gli impegni di Berlusconi? «Le manifestazioni di volontà del premier si stanno traducendo in realtà: decreto legge celere, fase ricostruttiva dell’emergenza veloce, e il voto conferma la credibilità degli impegni». ilmessaggero.it
    MpL Comunicazione @ 18:36
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com