• Calendario/Archivio

  • aprile: 2020
    L M M G V S D
    « Mar    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  
    CGIL insegue Fiom

    Posted on martedì 11 gennaio 2011

    La Cgil teme di essere scavalcata dalla Fiom e la insegue sul piano del conflitto con la Fiat. Un conflitto che rischia di fare una sola vittima: i lavoratori, che rischiano l’emigrazione della Fiat in Canada, e l’Italia, che rischi di perdere per sempre l’automobile.  L’ad del Lingotto, Sergio Marchionne, «insulta ogni giorno il Paese». Il siluro parte dal leader della Cgil, Susanna Camusso, accusando la Fiat di non rendere noti i dettagli del piano ‘Fabbrica Italia’. «Se Fiat può tenere nascosto il piano – ha aggiunto – è anche perchè c’è un governo che non fa il suo lavoro ma è tifoso e promotore della riduzione dei diritti».  Una strana pretesa quella della Cgil. Rendere noto il piano industriale svelerebbe segreti aziendali utili alla concorrenza. Ma torniamo alla Camusso.

     «La Fiat sbaglia tempo e sbaglia risposte e riduce i diritti dei lavoratori e la loro fiducia sulle prospettive», aggiunge Camusso, sottolineando «la debolezza industriale dell’azienda» ed «il mistero che continua a circondare il piano Fabbrica Italia». «Questo governo è così tifoso – prosegue – che non ha il coraggio di vedere che quando l’amministratore delegato insulta ogni giorno il Paese non offende solo i cittadini e il Paese ma in realtà dice della qualità di governare e delle risposte che vengono date», risposte «sbagliate».  Sulla consultazione su Mirafiori di giovedì e venerdì prossimi il leader Cgil precisa che «un esito del referendum con i sì non lo auspichiamo ma non lo possiamo escludere». Questo, aggiunge, «come conseguenza porta anche l’esclusione della Fiom e della Cgil dalle fabbriche. Su questo dobbiamo continuare a riflettere». Camusso ribadisce la necessità di «sostenere e comprendere le ragioni del no. Non ci si può sottrarre dalla battaglia per il no, bisogna – prosegue il leader della Cgil riferendosi alle tute blu della Fiom – che loro sappiano che hanno il sostegno di tutta la loro organizzazione».

    MpL Comunicazione @ 11:30
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com