• Calendario/Archivio

  • dicembre: 2020
    L M M G V S D
    « Nov    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
    Calvisi su giunta regionale

    Posted on martedì 13 gennaio 2009

    Riportiamo il punto di vista di Vincenzo Calvisi sulla componenda giunta regionale:

    "Impazza sempre più il Totoassessori in regione: oggi il "borsino" dà il rischio serio per L’Aquila di non avere nessun assessorato e nessun posto di rilievo. Ma vediamo di fare il punto.
    Per capire il tutto, vanno individuate le due correnti territoriali del PdL che attraversano la nostra provincia: da una parte Di Stefano – Stati – Giuliante, dall’altra Piccone ed i suoi eletti, assieme al sindaco Floris di Avezzano. Rivolevamo le correnti come nella Prima Repubblica?! Eccole servite!
    Si ragiona esattamente in quote manuale Cencelli tra FI, AN, e altri, con il PdL mera sigla elettorale (e sarà così fino al 2010, c’è da scommetterci).
    Ad AN toccherebbero tre assessorati pesanti: Bilancio (Castiglione), Attività produttive (Febbo) ed un terzo assessorato (Ambiente). Castiglione e Febbo, eletti con circa diecimila preferenze a testa, sono blindati. La terza postazione invece balla…
    Gianfranco Giuliante, eletto nel listino di Chiodi, potrebbe essere scavalcato dal suo collega di partito Giandonato Morra, consigliere regionale eletto a Teramo e responsabile di AN. Suoi sponsor forti la parlamentare Carla Castellani e il "colonnello" Maurizio Gasparri.
    Gianfranco Giuliante è uomo vicino alla componente del ministro Altero Matteoli, storico riferimento per l’area ex sospiriana abruzzese, che tra l’altro proprio assieme al compianto Nino Sospiri ha dato vito all’Associazione Ambiente e/è Vita, la "legambiente nera".
    Giuliante tra l’altro esce dalla presidenza del Parco Majella, come Morra dalla presidenza del Parco Gran Sasso Laga; un derby dunque "perfettamente" speculare tra i due.
    In casa Forza Italia, L’Aquila rischia di soccombere alla guerra in atto tra Filippo Piccone e Daniela (alias Ezio) Stati: Piccone vorrebbe fare "bingo"(!), dopo aver messo il celanese Antonio Del Corvo nel listino, fatto eleggere Valter Di Bastiano ed estromesso Iampieri ( uomo di Di Stefano) anche dalla giunta avezzanese, ora vorrebbe azzoppare la Stati lasciandola "solo consigliera". E a quel punto Piccone punterebbe lui stesso alla presidenza della provincia, carica compatibile con quella di senatore (e per Stefy… potrebbero essere sorci verdi).
    A rischio anche l’assessorato esterno che pure chiede la DcA chiede tramite il ministro Rotondi, e che vede Luca Bergamotto in pole position: l’esterno infatti potrebbe essere uno solo, tanto più che Piccone vorrebbe assessore esterno l’eletto a Chieti, Nicola Argirò, facendolo dimettere da consigliere regionale per far rientrare Pasquale Di Nardo, quest’ultimo pure legato alla corrente Piccone – Aracu.
    Per Giorgio De Matteis (che non ha chiesto assessorati ) è preclusa la presidenza del Consiglio regionale: toccherà a Nazario Pagano. E sapete perché? Perché Pagano ambisce anche alla carica di Sindaco di Pescara, cosa che vogliono anche il Sen. Andrea Pastore e l’On. Sabatino Aracu: e allora Pagano presidente…promovetur ut amovetur …un concorrente in meno alla carica di sindaco (e ricordiamoci che tra parlamentare e sindaco non c’è incompatibilità).
    Altro aquilano in corsa è Luca Ricciuti, per la carica di capogruppo del PdL: ma il vecchio leone Peppino Tagliente sembra ormai designato a tale incarico, anche come riconoscimento ad oltre 25 anni di presenza ininterrotta in Consiglio regionale (meritato oscar alla carriera!)
    E allora L’Aquila città rischia di non stare nelle stanze che contano in Regione; aggiungeteci pure che il centrosinistra ha zero eletti, e che non abbiamo nessun parlamentare di governo (c’è il solo Zizzetto Lolli beatamente immerso nelle stanze romane chissaddove.. e a fare cosa?!).
    Sarà contenta magari la "reginetta" Stefania Pezzopane, che continuerà a raccontarci che tanto c’è la Provincia..che pensa a tutto..che è l’ombelico del mondo!
    Evviva L’Aquila, città della cultura, la Innsbruck "de nojatri", e della Sant’Agnese aquilana, il Capoluogo d’Abruzzo, fondata nel 1254 per volontà di Federico Imperatore..

    Vincenzo Calvisi

    MpL Comunicazione @ 13:45
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com