• Calendario/Archivio

  • agosto: 2020
    L M M G V S D
    « Lug    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
    Verini su riduzione costi politica

    Posted on martedì 21 ottobre 2008

    "Esprimo disagio e rammarico per come si sta concludendo questa sfortunata legislatura regionale. Il Consiglio si avvia a chiudere i lavori senza aver voluto discutere della questione urgente ed improcrastinabile della riduzione dei costi della politica. Un argomento sul quale la gente non tollera più rinvii, e che invece è stato nei fatti rinviato alla prossima legislatura” – dice Antonio Verini….
    “Osservo che la riforma delle Comunità Montane è rimasta nei cassetti di qualche assessore.  Inoltre, avevo presentato due progetti di legge, di immediata applicabilità, per ridurre da subito i costi della politica. Ma nonostante l’insistenza mia e di pochi colleghi, non è stato possibile coagulare il consenso politico necessario”.
    “Il primo progetto prevede il commissariamento degli Enti regionali e l’eliminazione delle postazioni inutili, come quelle dei vicedirettori generali.  Alcuni enti, poi, possono essere soppressi subito: è il caso della FIRA, di Abruzzo Lavoro e della GTM, solo per fare qualche esempio. La riduzione dei costi riguarda esclusivamente  i livelli politici e di governo (membri dei consigli di amministrazione, dirigenti di nomina politica, revisori de conti, ecc.) e non già il personale operativo  che sarà riattribuito, attraverso l’accorpamento, agli enti riformati o alle direzioni regionali. Il secondo progetto prevede l’abbattimento sostanziale delle indennità del Presidente della Regione, degli assessori e dei consiglieri. Una parte della loro indennità, inoltre, viene collegata ad indicatori di produttività” – continua Verini.
    “Purtroppo la maggioranza non ha voluto neanche discutere tali argomenti.  Sul tema dei costi e degli sprechi della politica si sono fatte tante,  tante chiacchiere, in questa legislatura, ma davvero nessun fatto è stato compiuto dalla maggioranza di centrosinistra.  In compenso si è inaugurato un inutile palazzo del Consiglio a Pescara dal costo di undici milioni di euro. Soldi buttati.  Si dovevano evitare questi sperperi, si doveva dare un  segnale concreto di buona politica ancora prima delle elezioni. Ma non si è voluto fare” – conclude Verini.
    Nei progetti Verini la riduzione dei costi riguarda esclusivamente  i livelli politici e di governo (membri dei consigli di amministrazione, dirigenti di nomina politica, revisori de conti, ecc.) e non già il personale operativo  che sarà riattribuito, attraverso l’accorpamento, agli enti riformati o alle direzioni regionali” .

    MpL Comunicazione @ 17:28
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com