• Calendario/Archivio

  • novembre: 2019
    L M M G V S D
    « Ott    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  
    Antonio Verini: “Dispiaciuto per L’Aquila”

    Posted on sabato 19 luglio 2008

    Verini: "Sono dispiaciuto per la legge speciale per L’Aquila. Gravi le responsabilità del PD di Cesarone e Cialente"

    "Una delle conseguenze di questa tristissima vicenda di tangenti e di malgoverno – osserva Antonio Verini, della Federazione di Centro –  è il rinvio alla prossima legislatura della legge speciale in favore dell’Aquila, presentata dal sottoscritto nell’ormai lontano febbraio di quest’anno.  Cialente ed i suoi Benedetti che si sono adoperati per rinviare, ostacolare e di fatto affondare il provvedimento potranno ora essere contenti.  L’Aquila ha perso,  anche per loro responsabilità,  un’importante occasione di sviluppo".

    "Le bugie del Partito Democratico vengono ora alla luce. Il PD ha fatto finta di appoggiare la legge per L’Aquila Capoluogo, per poi impallinarla per mano di quel galantuomo di Camillo Cesarone che con argomentazioni strumentali, speciose ed inconsistenti ha ostacolato il provvedimento in Consiglio regionale.  Cesarone e Cialente si sono mascherati dietro inesistenti cavilli per giustificare il rinvio della norma sine die,  il che ne ha determinato l’affossamento come è a tutti evidente” – continua Antonio Verini.  

    “Cesarone, Cialente, Benedetti ed il PD non hanno voluto la legge per L’Aquila Capoluogo: questi sono i fatti e questa è la realtà. Senza la loro opposizione la legge ora sarebbe stata approvata ed operativa, ben  prima del ciclone di sanitopoli”.

    “I cittadini sapranno trarne le dovute conseguenze già in occasione delle prossime elezioni regionali e provinciali: le aree interne hanno dei nemici, dei quali ora conosciamo bene nomi e cognomi. Il mio asupicio è che anche a L’Aquila si voti presto, perché la città  ha bisogno di un vero Sindaco  che l’amministri bene e la governi con lungimiranza.  Il primo anno dell’era Cialente è segnato dalla inconsistenza delle politiche e dalla mancanza di risultati significativi. Grazie all’immobilismo ed agli errori del Comune, L’Aquila  sta precipitando in un abisso senza fine.  Certamente Cialente è in gravissime difficoltà, ma il problema vero è che rifiuta pure ogni possibile aiuto e risorsa, come era appunto la legge per L’Aquila”.

    “E’ sotto gli occhi di tutti che Cialente in questo primo anno di governo della città ha concluso quasi nulla, ed a Palazzo di città regna la confusione organizzativa e l’assenza di indirizzo politico. Continuo a contare sul senso di responsabilità del Sindaco e sperare nelle sue dimissioni spontanee, ma non credo che Cialente disponga di quella capacità di autoanalisi ed autocritica tale da suggerire alla sua coscienza tale gesto.  Il rischio è di continuare in questo andazzo nero per altri quattro lunghi ed interminabili anni.  Sarà difficile a quel punto tirare fuori la città dal fosso dove viene giorno dopo giorno cacciata” – conclude Antonio Verini.

    MpL Comunicazione @ 11:13
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *