• Calendario/Archivio

  • gennaio: 2020
    L M M G V S D
    « Dic    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    Antonio Verini attacca PSR

    Posted on giovedì 6 marzo 2008

    Dura presa di posizione del segretario regionale dei Liberaldemocratici sul Piano Sanitario Regionale: "Il rinvio dell’aziendalizzazione – scrive Antonio Verini – danneggerà gravemente la Facoltà di Medicina e Chirurgia  aquilana.  Esprimo grande amarezza e delusione. Negata l’unità complessa di ematologia al San Salvatore.  Continua la spoliazione delle aree interne: con il Piano Sanitario è stata scritta un’altra bruttissima pagina contro L’Aquila"

    "Sono molto deluso ed amareggiato. Il Piano Sanitario Regionale  non ha accolto due importanti emendamenti a favore dell’Università di Medicina e della sanità aquilana.  Avevo proposto l’istituzione dell’unità complessa di Ematologia presso il San Salvatore, che già dispone delle risorse umane e strumentali nella specialità,  ma il Consiglio ha  inspiegabilmente respinto il mio emendamento che, tra l’altro,  non avrebbe comportato particolari aggravi di costi" – ha detto il Capogruppo dei Liberaldemocratici in Consiglio regionale, Antonio Verini.

    "Ma ancora più grave ed incomprensibile è il mancato rispetto di precisi obblighi di legge sull’azienda integrata Ospedale-Università,  la cosiddetta aziendalizzazione.   La mancata costituzione dell’Azienda integrata  avvia di fatto il depotenziamento della Facoltà di Medicina aquilana a favore di quella di Chieti-Pescara che, a differenza di quella aquilana,  è già clinicizzata e quindi non risentirà della decisione di  rinviare i termini dell’aziendalizzazione al 31.12.2009”. 

    “La Regione ha scritto un’altra brutta pagina contro L’Aquila e le aree interne.  Il Piano Sanitario ha formalmente previsto l’aziendalizzazione, ma ne ha ipocritamente fissato i termini al 31.12.2009.  Dico ipocritamente perché nella primavera 2010 si andrà al voto, e nessuna giunta regionale affronterà la questione nei mesi precedenti le elezioni.  In definitiva, la questione dell’aziendalizzazione è stata definitivamente accantonata dalla Giunta,  e la palla rinviata al prossimo  governo regionale”.

    “Il mancato avvio dell’’Azienda integrata comporterà gravissimo danno allo svolgimento dell’attività istituzionale della nostra Facoltà di Medicina.  L’aziendalizzazione avrebbe permesso di accedere a ulteriori finanziamenti di fonte ministeriale, quindi aggiuntivi rispetto a quelli regionali. Inoltre, l’azienda integrata Ospedale-Università doveva essere avviata già da tempo,  perché garantisce ai docenti universitari il diritto-dovere allo svolgimento di attività assistenziale inscindibile dall’attività didattica” – continua Antonio Verini.

    “Al contrario, la mancata aziendalizzazione comporterà una forte incertezza didattica e gestionale per la Facoltà di Medicina. Infatti ai docenti viene negato il diritto sancito dalla legge allo svolgimento dell’attività formativo-assistenziale. Ulteriore sciagura sarà l’inevitabile chiusura, a questo punto,  di Scuole di Specializzazione e di Corsi di Laurea Professionalizzanti dell’Università,  con relativo grave danno non solo per l’istituzione universitaria ma per tutto il territorio.  Dubito inoltre che la mancata aziendalizzazione possa conciliarsi con il rispetto del Piano di Rientro dal deficit sanitario siglato tra Stato e Regione Abruzzo: sulla questione è facile prevedere che si aprirà un aspro contenzioso – in sede civile, penale e di Corte dei Conti –  tra Università  dell’Aquila e governo regionale dall’esito del tutto imprevedibile”.

    “Invito dunque con forza – conclude Verini – la Giunta ed il Consiglio a rivedere immediatamente i termini della creazione dell’Azienda integrata, riportandoli al 31.12.2008 come correttamente previsto in precedenza”.

    MpL Comunicazione @ 15:40
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *