• Calendario/Archivio

  • novembre: 2019
    L M M G V S D
    « Ott    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  
    Aiuti di Stato, proteste a Te e Az

    Posted on sabato 9 agosto 2014

    Forti proteste nel teramano e nella Marsica per la recente delibera di giunta regionale che esclude ampie zone di quei territori dagli aiuti di Stato per la nascita di nuove imprese e per nuovi investimenti. La scelta della giunta regionale relativa alla individuazione dei territori esclusi, per alcune tipologie di intervento, dalla stringente normativa degli aiuti di Stato, ha fortemente penalizzato in effetti alcune aree industriali del teramano, della Piana del Cavaliere (Carsoli) e di Avezzano.  

    Infatti nel limite dei 252.000 abitanti circa spettanti alla regione Abruzzo dal riparto nazionale, seguendo il criterio della contiguità territoriale con altre regioni  sono stati individuati territori teramani ed aquilani confinanti con la regione marche e lazio  con una evidente disparità rispetto ad altri territori dove pure insistono nuclei industriali.  Non soltanto é stato lasciato fuori Teramo, ma sono stati esclusi anche Comuni come Martinsicuro, Alba adriatica, Tortoreto, Civitella del Tronto, Valle Castellana e, nell’aquilano, tutti i comuni della Marsica (con due aree industriali attrezzate a Carsoli ed Avezzano) e che pertanto saranno svantaggiati in quanto meno appetibili per gli investimenti. Non solo, ma saranno anche penalizzate le industrie già presenti  per eventuali  nuove linee produttive che non godranno della agevolazione e che potrebbero pertanto essere dislocate in altri territori nazionale con grave danno per l’economia del territorio .

    Non si comprende questa selezione penalizzante da parte della giunta, maturata selettivamente contro alcune zone in forte crisi industriale, con l’esclusione di aree importantissime, e poi,  anche nella specifica area individuata, con l’esclusione di altri territori ricadenti in essa.

    Il 14 il Consiglio regionale discuterà le mozioni ed interrogazioni sulla questione, mentre il 25 il presidente D’Alfonso sarà ad Avezzano dove dovrà (tentare) di spiegare il perché di queste scelte del governo regionale.

    MpL Comunicazione @ 16:23
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *