• Calendario/Archivio

  • gennaio: 2020
    L M M G V S D
    « Dic    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    AE, ora lavoro!

    Posted on lunedì 28 marzo 2011

    Abruzzo Engineering. La sentenza del Tar dell’Aquila ha finalmente definito la natura dell’Ente: è in house. E Francesco Carli, presidente della società, parla: "La sentenza del Tar ha stabilito che è lecito l’affidamento diretto dei lavori, alla società di natura ‘in house’. Noi" sostiene ancora Carli "abbiamo sempre avuto la massima certezza del fatto che la società fosse in house, nonostante i tanti pareri opposti. Ora ci siano gli affidamenti, basta con le scuse."  Secondo Carli "non ci sarebbero state perdite importanti se si fosse presto riconosciute le caratteristiche della società."  La mancanza di affidamenti ha portato allo stato attuale, ovvero alla liquidazione.  L’obiettivo ora è  "salvaguardare il massimo livello occupazionle, e la sentenza del Tar agevola questa esigenza. La liquidazione non è un atto vandalico" infatti  può significare un profondo rinnovamento strutturale.  Carli ricorda pure  una strana coincidenza "nel giorno in cui in consiglio regionale si dove discutere due delibere che affidavano ad Abruzzo Engineering lavori  per 500 mila euro ci furono gli arresti di rifiutopoli, e le delibere furono ritirate".  Di fatto ad oggi il riconoscimento della natura in house di Abruzzo Engineering consente a questa di ottenere affidamenti diretti, i quali potrebbero addirittura evitare la liquidazione voluta da Chiodi.  La liquidazione quindi sarà una ristrutturazione profonda per sanare i debiti, ma in questa fase si può lavorare "la liquidazione -spiega Carli- non è incompatibile con l’attività e gli affidamenti". Mah. Una società liquidata – sappiamo noi – è una società chiusa, dismessa. Logico sarebbe a questo punto revocare proprio il provvedimento di messa in liquidazione. O no?

    MpL Comunicazione @ 18:47
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *