• Calendario/Archivio

  • ottobre: 2019
    L M M G V S D
    « Set    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
    Accademia verso la liquidazione

    Posted on martedì 30 luglio 2013

    Il 6 agosto potrebbe essere  il giorno finale per l’Accademia dell’Immagine. Il consiglio di amministrazione dovrà decidere sulla liquidazione, come vuole il socio Regione Abruzzo, facendo riferimento alla mole imponente  di passivi e debiti accumulati dall’istituzione.
    Non  pare esserci una soluzione industriale né una volontà politica di salvataggio dell’Accademia, visto che la politica ha lasciato che le cose arrivassero a questo punto.  Gabriele Lucci che voleva fare dell’Aquila la città del cinema, attraverso grandi manifestazione (La Città in cinema) e soprattutto con l’Accademia dell’Immagine, è profondamente deluso. E’ stato inutile attirare la considerazione e l’attenzione del mondo del cinema compresa Hollywood su L’Aquila. Ora tutto finisce a causa dei debiti. Troppi debiti. Per Chiodi  “La situazione è disastrosa per una gestione pessima e clientelare che ha determinato una situazione debitoria ingiustificata che qualcuno vorrebbe scaricare sulle spalle degli abruzzesi.  I posti di lavoro sono solo una scusa, ma come sono stati generati, con quali procedure, con quale uguali opportunità?”.

    Non si è fatta attendere la replica di Cialente: “Essendo rimasto sempre e solo il sindaco di Teramo, e non essendosi mai sentito il presidente della Regione”, ha accusato, “Chiodi si è accanito con fastidio e con disprezzo” sull’Aquila, “assecondando le più turpi manovre di sciacallaggio” e in tal senso “il 5 maggio 2009 controfirmò l’ordinanza che prevedeva il trasferimento di tutti gli uffici”.

    In attesa che ci sia lo scontro finale nella prossima convocazione dell’assemblea, la vede diversamente l’assessore alla Ricostruzione Pietro Di Stefano, presente in rappresentanza del Comune. “Non si parla di scioglimento, ma di liquidazione per riaccertare la situazione contabile – ha detto – Do atto a De Fanis (Luigi, assessore regionale alla Cultura, ndr) di un’ammirevole apertura, ha ascoltato le mie parole sul ruolo che l’Accademia ha giocato in questo città. Bisogna salvare la storia, ma censuro gli strali di Chiodi”.

    E questa città sarebbe candidata a Capitale della cultura nel 2019?

    MpL Comunicazione @ 20:41
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *