• Calendario/Archivio

  • novembre: 2019
    L M M G V S D
    « Ott    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  
    95% delle macerie da rimuovere

    Posted on martedì 3 aprile 2012

    Il fallimento della ricostruzione comincia dalla mancata rimozione delle macerie. A Berlino,  devastata dai bombardamenti e ricolma di macerie, ci vollero pochi mesi per liberarsene. All’Aquila, a  tre anni dal terremoto, resta ancora da rimuovere il 95% delle macerie generate dal crollo degli edifici, ovvero circa tre milioni e 800mila tonnellate di detriti. Le macerie complessive ammontano a quattro milioni di tonnellate, di cui 2,7 milioni di edifici privati e 1,3 di edifici pubblici. Ad oggi sono state rimosse 211mila tonnellate, di cui 115mila nel 2012, 62mila nel 2010 e 34mila nel 2009. Una vergogna. E Cialente il blocca-tutto  ha pure il coraggio di ricandidarsi. E Chiodi, commissario, ha pure il coraggio di candidare Properzi. Ma gli aquilani sapranno giudicare e votare bene.

    MpL Comunicazione @ 21:18
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *