• Calendario/Archivio

  • luglio: 2020
    L M M G V S D
    « Giu    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    SA: basta bugie elettorali

    Posted on giovedì 20 marzo 2008

    Luca D’Innocenzo (Sinistra Arcobaleno) scrive: «La conferenza stampa sull’ “Università della Montagna” desta sconcerto, per le affermazioni e i toni che sono stati utilizzati dagli esponenti istituzionali.

    Scrive Luca D’Innocenzo:  "Le istituzioni hanno l’obbligo di fare una comunicazione corretta, basata sui fatti e non sulle illusioni, i cittadini e gli studenti non possono essere presi in giro “spacciando” progetti per realtà.
    1. Non esiste alcun corso di laurea, figuriamoci una facoltà o una “Università”, sulla montagna, ma semplicemente un “indirizzo curriculare” del corso di laurea in Scienze motorie, classe di laurea 33, per essere chiari laurea (valore legale) in “scienze delle attività motorie e sportive”. L’offerta formativa è determinata nell’autonomia Universitaria e non è certo né un Sindaco né un Sottosegretario, peraltro di un ministero che non ha competenze universitarie, che possono istituire né indirizzi, né facoltà, né corsi di laurea. Una comunicazione siffatta è “sgrammaticata” nei confronti dell’Università, degli studenti e dei cittadini. L’unica notizia dunque è che Comune, Provincia, Regione e alcuni privati finanzierebbero le spese (50.000) per l’indirizzo in questione.
    2. Non è chiaro quale sarebbe il ruolo del Ministero delle politiche giovanili e del sottosegretariato allo sport. Non c’è un euro previsto di provenienza ministeriale, stando alle notizie diffuse ieri, eppure si racconta il progetto come un progetto del ministero e del sottosegretariato.
    3 Si afferma che i 50.000 saranno utilizzati per il trasporto degli studenti e per le attrezzature. Naturalmente questa sarebbe una nobilissima idea e sono certo che la convenzione riporterà nero su bianco che gli interi 50.000 euro saranno destinati agli studenti, ma rimangono perplessità, lo dico anche da Presidente dell’Adsu, sul fatto che 15.000 euro del Comune, 35.000 euro totali di provenienza degli EE.LL, siano destinati ad un indirizzo di un corso di laurea che coinvolge appena 19 studenti.
    4. Infine il sindaco Cialente afferma che “l’Università della Montagna” “risolverà l’aspetto economico” con riferimento all’albergo di Campo Imperatore. Oltre al dubbio “statistico” che 19 studenti siano “risolutivi”, appare bizzarro che in questa fase la preoccupazione “economica” dell’ente comunale riguardi la gestione dell’albergo di Campo Imperatore, che è stata regolarmente affidata, con gara d’appalto, ad un privato.
    La verità è che per l’ennesima volta il “Gran Sasso” e il suo “sviluppo” sono oggetto di campagna elettorale in città, ma almeno questa volta, proprio mentre il Centro Turistico vive una crisi che appare irreversibile, sarebbe meglio evitare altre illusioni”.

    MpL Comunicazione @ 12:43
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com