• Calendario/Archivio

  • ottobre: 2011
    L M M G V S D
    « Set   Nov »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

    San Salvatore, ancora disservizi

    Posted on giovedì 20 ottobre 2011

    Dopo quasi tre anni dal terremoto siamo ancora rassegnati a rendere l’estremo saluto ai nostri cari in un obitorio d’emergenza, al San Salvatore, sotto un’anomima tenda. Molti sono inoltre i reparti che soffrono per la carenza di letti, per non parlare delle situazioni emergenziali come quelle dei posti letto tuttora ospitati nell’edificio G8, un prefabbricato caldo d’estate e freddo d’inverno. Sono molte le lamentele che giungono ogni giorno sui continui disservizi al San Salvatore, dove mali antichi (come la mancanza di parcheggi) si aggiungono alla lentissima ripresa post-sisma. Al San salvatore è un problema pure nascere.  Il pronto soccorso pediatrico ed il reparto di ginecologia, segnalano i lettori, sono sotto una continua pressione. Oggi AbruzzoWeb riporta l’ennesimo disservizio:  il reparto di ginecologia sarebbe andato in tilt perché, a fronte dei 20 posti letto disponibili, si sono presentate 28 pazienti. Tra le donne che hanno preso d’assalto l’accettazione del nosocomio c’erano alcuni casi di ricoveri concordati, mentre altri riguardavano le emergenze.  Le urgenze sono state accolte mentre tra alcune gestanti che avevano il letto “prenotato” sarebbero state rimandate a casa. Ovviamente attendiamo la versione della Asl su tale incresciosa vicenda che, se confermata, sarebbe assai grave. (more…)

    MpL Comunicazione @ 12:15
    Filed under: News MpL

    Teatro della Ricostruzione Bloccata

    Posted on giovedì 20 ottobre 2011

    Teatro della Ricostruzione Bloccata, Atto I – Pietro Di Stefano

    “I contenuti dell’ultima bozza di ordinanza relativa alla ricostruzione contengono passaggi che rischiano di paralizzare l’intero processo”. È quanto dichiara l’assessore alla Ricostruzione Pietro Di Stefano in merito alla bozza del provvedimento, che riguarda la ricostruzione pesante fuori dai centri storici. “Nel testo, contrariamente alle rassicurazioni che ci erano state fornite, – prosegue Di Stefano – è ancora contenuta la norma che prevede la possibilità, per i cittadini, di ottenere i contributi per le singole unità immobiliari attraverso il meccanismo della garanzia personale. Si tratta, tuttavia, di una facoltà di scelta che è tale solo in teoria dal momento che i buoni contributo collegati ai progetti di quanti decideranno di avvalersi di questa possibilità avranno un iter veloce, seguendo una sorta di “canale privilegiato”, mentre per gli altri non vi sono garanzie di nessun tipo rispetto ai tempi. Non è tutto. – ha dichiarato ancora Di Stefano – Le disposizioni contenute nell’ordinanza rischiano di creare una vera e propria paralisi del processo di ricostruzione dal momento che, se da un lato si riconosce la possibilità, come dicevo prima, di ottenere il contributo in termini di urgenza e previa presentazione di apposta garanzia per le singole unità immobiliari, dall’altro si stabilisce come prioritaria la verifica dei progetti riguardanti le parti comuni e gli interventi strutturali, lasciando a data da destinarsi l’esame di quelli riguardanti le parti private. Tutto questo è una follia: abbiamo sempre sostenuto che i progetti dei condomini vanno esaminati nella loro interezza, poiché si devono evitare discrasie nel processo di ricostruzione. Inoltre è di tutta evidenza che per i cittadini che non dovessero optare per la soluzione della “garanzia” si precluderebbe la possibilità della sostituzione edilizia su base volontaria e in ogni caso non avrebbero certezza di quanto sarà l’ammontare del contributo loro spettante. Un altro problema enorme – ha concluso Di Stefano – è costituito dal sistema dei controlli “a valle”. Data la percentuale, non irrilevante, di pratiche in cui non viene riconosciuta l’intera somma richiesta dal progettista, nei casi in cui venisse accertata la mancanza di una congruità finanziaria ai fini del contributo, chi andrebbe a pagare, i cittadini? Da come stanno le cose, ovvero da quanto si legge nella bozza del testo dell’ordinanza, è proprio così: saranno i cittadini a dover corrispondere la differenza. È chiaro dunque che i contenuti dell’ordinanza, che non recepisce alcune nostre indicazioni fondamentali, costituirebbero, qualora non venissero modificati, un pericoloso vulnus all’intero processo di ricostruzione e pertanto auspichiamo un ragionevole e doveroso ripensamento e, magari, un preventivo confronto, allargato a tutti gli attori della ricostruzione, allo scopo di fornire uno strumento normativo che agevoli, e non ostacoli, il processo di ricostruzione”.

    Teatro della Ricostruzione Bloccata, Atto II – Gianni Chiodi

    “Non è opportuno discutere dei problemi che potrebbe avere una bozza di ordinanza (OPCM) tramite dichiarazioni a mezzo stampa, soprattutto quando intorno agli stessi problemi si è instaurato un sano confronto tra tutti i soggetti coinvolti, Comune dell’Aquila compreso”. (more…)

    MpL Comunicazione @ 11:24
    Filed under: News MpL

    Speculatori al potere

    Posted on giovedì 20 ottobre 2011

    Nei paesi ricchi la speculazione si esprime nella finanza deviata. E’ quella finanza che vende titoli-immondizia ai piccoli risparmiatori, che modifica a proprio piacimento i corsi delle azioni, che specula al ribasso, che ruba “legalmente” a tutti noi ….  è quella finanza che trae enormi guadagni a danno della società, con l’acquiescenza, se non la complicità, dei governi sempre più impotenti e  che ormai sembrano essere diventati delle succursali dei grandi gruppi d’affari. (more…)

    MpL Comunicazione @ 10:33
    Filed under: News MpL

    DIRER scrive a Chiodi

    Posted on giovedì 20 ottobre 2011

    Riportiamo di seguito la lettera aperta che Silvana de Paolis, segretaria Direr, la Federazione nazionale dei dirigenti e dei quadri direttivi delle Regioni, ha scritto al presidente Chiodi, per fissare un incontro riguardo i problemi della riorganizzazione della dirigenza regionale. Ecco la lettera
    “Egr. Presidente della Regione Abruzzo,  Sulla stampa locale, si è aperto un dibattito sulla riorganizzazione della struttura regionale con pesanti accuse alla burocrazia ed è in corso di elaborazione un nuovo disegno di legge regionale di modifica della vecchia e nota L.R. 77/99.
    Il terreno su cui far grande attenzione è quello della separazione del potere politico da quello amministrativo, la distinzione fra funzioni di indirizzo e controllo spettanti agli organi di governo e quelle gestionali attribuite alla esclusiva competenza dei dirigenti. E’ proprio qui che bisogna fare chiarezza. (more…)

    MpL Comunicazione @ 09:29
    Filed under: News MpL

    Giuliante su Giovanardi

    Posted on giovedì 20 ottobre 2011

    L’assessore regionale alla Protezione civile, Gianfranco Giuliante è tornato sulla questione dei “fondi Giovanardi”: «Un sottosegretario di Stato ha “denunciato” discriminazioni ideologiche da parte della magistratura sul caso riguardante i fondi del suo ministero, adombrando sinanco la possibilità di ispezioni ministeriali (sic!). La tesi esposta è semplice. Si stabilisce una concordanza indifferente tra i comportamenti di soggetti diversi per affermare conseguentemente che se la magistratura ha agito “solo” sui privati si è “discriminato”. Oltre ad essere ingenerosa e saccente nei confronti della magistratura, la tesi, se letta viceversa, potrebbe sottendere la denuncia di una disparità di trattamento tra soggetti che avendo fatto cose simili dovrebbero essere considerati anch’essi rei». (more…)

    MpL Comunicazione @ 00:39
    Filed under: News MpL

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com