• Calendario/Archivio

  • ottobre: 2011
    L M M G V S D
    « Set   Nov »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

    Cialente attacca Chiodi

    Posted on lunedì 17 ottobre 2011

    Come da copione recitato da consumati teatranti, arriva la replica di Cialente. “Ormai con Gianni Chiodi non mi arrabbio più e lo perdono perché lui non sa nulla dei problemi dell’Aquila e della ricostruzione”.  “Il commissario tutto sta facendo meno che seguire le vicende aquilane – dice sarcastico Cialente – al massimo si limita a leggere quello che gli fanno firmare ogni 15 giorni”.  “Chiodi è totalmente assente dal dibattito sulla ricostruzione, forse è il caso che si faccia consigliare da qualcuno che possa spiegargli come stanno effettivamente le cose”, attacca  il sindaco. E aggiunge: “le stesse dichiarazioni che ha fatto oggi le rilasciò anche in una conferenza stampa dell’anno scorso a palazzo Chigi, nel frattempo con le sue chiacchiere le case ‘E’ si trovano sempre nelle stesse condizioni, la ricostruzione pesante è bloccata, i cantieri non partono, quelle del commissario sono parole a vuoto di una persona che non conosce la realtà dei fatti”.  “Magari gli avrebbe fatto bene partecipare agli Stati generali dell’economia e del lavoro organizzati domenica scorsa dalla Camera di commercio dell’Aquila, lì avrebbe sentito cosa ne pensano della situazione generale le forze produttive e sociali della città e a chi addebitano la colpa dei ritardi e delle indecisioni”. Le elezioni sono vicine, la ricostruzione è ferma, le istituzioni litigano. Povera L’Aquila.

    MpL Comunicazione @ 19:04
    Filed under: News MpL

    Chiodi attacca Cialente

    Posted on lunedì 17 ottobre 2011

    La ricostruzione è diventata la ricostruzione delle chiacchiere. Fatti poco o niente, polemiche a carriole. Gli aquilani in mezzo assistono disgustati. Oggi il fuoco alle polveri parte da Chiodi, come riportato da Abruzzo Web. Il commissario ha parlato dell’attuale situazione della ricostruzione bloccata, rinfacciando ovviamente tutte le colpe a Cialente. Secondo Chiodi, il sindaco non ha fatto nulla sulle materie  di propria competenza, non ha una visione strategica del futuro del capoluogo,  pensa solo a strumentalizzare ed a lamentarsi,  parla tanto e agisce poco. La distriba è sempre la stessa, la mancanza del piano di ricostruzione del Capoluogo. Un piano in bozza è stato peraltro consegnato da Cialente a Gianni Letta, ma poi più nulla si è saputo.  Il commissario ha ricordato inoltre di non avere pieni poteri sulla programmazione, che spetta alla comunità aquilana e al Consiglio, “altrimenti avrei agito in modo del tutto diverso”. (more…)

    MpL Comunicazione @ 19:01
    Filed under: News MpL

    Frattale: aprire i cantieri

    Posted on lunedì 17 ottobre 2011

    Gianni Frattale, presidente dell’Ance, è dotato di molto buon senso. Aprire  i cantieri della ricostruzione pesante “risolverebbe la gran parte della crisi economica nel cratere, perchè noi oggi occupiamo circa 5mila operai, altri 5mila con l’indotto. Se parte la ricostruzione pesante ne sono previsti circa ventimila. E immaginiamoci che indotto produrrebbe”.  Il resto sono chiacchiere. La crisi dell’Aquila si affronta, in primo luogo, sbloccando la ricostruzione,  paralizzata da mesi, delle case E e del centro storico.   Gianni Frattale lo ha detto ieri, in occasionedegli Stati Generali dell’Economia a L’Aquila.  Ma per partire, ha aggiunto sconsolato Frattale,  “mancano idee e chiarezza”.
    MpL Comunicazione @ 12:50
    Filed under: News MpL

    Grandi Rischi, continua processo

    Posted on lunedì 17 ottobre 2011

    L’ex presidente dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), Enzo Boschi, componente l’organo consultivo della presidenza del Consiglio dei Ministri, è uno degli scienziati sotto processo, all’Aquila, in qualità di ex componente della commissione Grandi Rischi. “Ci sono gli assessori comunale, provinciale e regionale che gestiscono localmente il sistema della protezione civile. La commissione Grandi rischi deve soltanto riferire e io non ho nessun potere operativo” – ha detto Boschi ai cronisti.   Boschi ha detto che “la commissione avrebbe dovuto indicare misure di prevenzione, la popolazione avrebbe gia’ dovuto saperle. Delle istituzioni locali nessuno mi ha chiesto niente, solo la Stati (Daniela, all’epoca assessore regionale alla Protezione civile, ndr) voleva sapere se era possibile prevedere i terremoti”. Sul processo in corso, Boschi ha affermato: “penso e spero di essere assolto e che con questo processo si capisca una volta per tutte che l’Italia e’ ad altissimo rischio sismico, un rischio che viene da costruzioni pessime.  Dall’Abruzzo fino alla Sicilia orientale – ha ribadito – si possono avere eventi di magnitudo 7. Da questo processo spero si risolva questo problema”.

    Dalle prime deposizioni degli scienziati si evidenziano già le diverse responsabilità tra livello tecnico (quello degli scienziati che esprimono pareri sulla base di ipotesi ragionevoli) e livello politico (quello dei legislatori e dei decisori pubblici). Si ha la sensazione che il processo sia parziale, ovvero che molti siano gli assenti dal banco degli imputati.   L’Aquila è una zona ad alto rischio sismico da sempre. Poco o nulla è  stato fatto dai parlamenti e dai governi, che nel corso dei decenni hanno varato leggi urbanistiche-edificatorie inadeguate; poco o nulla è stato fatto dai Comuni e dagli altri enti locali, che hanno permesso l’espansione delle città  in zone come Via XX Settembre o Pettino, dove con il senno di poi sarebbe stato meglio fare parchi pubblici; poco o nulla  è stato fatto pure in tempi recenti, quando una miscela di colpevole negligenza ed inspiegabile ignavia ha portato al declassamento dell’Aquila,   seppure distrutta dal terremoto ben 4 volte negli ultimi 600 anni,   a zona sismica 2.   (more…)

    MpL Comunicazione @ 12:42
    Filed under: News MpL

    Lettere: AAA, matricola cercasi

    Posted on lunedì 17 ottobre 2011

    La notizia non è nuova, ma ora esplode nella sua drammaticità. La Facoltà di Lettere e Filosofia, all’Aquila, vive un momento difficilissimo: matricole in calo (- 20%) e problemi a non finire. Il fatto è che l’esonero delle tasse – un’agevolazione del post terremoto – non è più sufficiente a garantire l’attrattività dell’Università aquilana in generale e delle facoltà umanistiche in particolare. Giannino di Tommaso, preside di Lettere, ha le idee chiare:  «Si sentono sfruttati e non hanno servizi adeguati – ha sottolineato il preside in un’intervista a il Capoluogo – c’era da spettarselo. Non ci sono trasporti non c’è la mensa, non ci sono gli alloggi. Non c’è la città. É ovvio che anche quelli che negli anni scorsi sono rimasti, ora hanno deciso di andare via. La cosa più triste è che, di nuovo, tutto avviene nella indifferenza più totale». Secondo Di Tommaso la città non fa nulla per attirare gli studenti. Inaccettabile la chiusura della mensa: «Non ho avuto neanche una comunicazione ufficiale della chiusura – ha lamentato il preside – la mensa deve essere un servizio non un business, soprattutto quando intorno, come nel caso della facoltà di Lettere, c’è il deserto. Il commissario  dell’Adsu Francesco D’Ascanio mi aveva promesso che avrebbe mantenuto in piedi la struttura ed io mi sono fidato. Sono stato un ingenuo. Ora sono davvero disgustato. Quando si accorgeranno di ciò che stanno facendo alla nostra università e alla città sarà troppo tardi. Saremo diventati in piccolo villaggio».  Anche per l’attivazione dei corsi a numero chiuso ci sono ancora grosse incognite.«Abbiamo fatto gli adempimenti necessari  per la richiesta di avvio dei corsi per tutte le classi di concorso  – ha spiegato il preside Di Tommaso – So che anche Chieti ha fatto richiesta di attivazione. Al momento,  tuttavia, non è ancora chiaro se ci sarà un’unica sede a livello regionale o no. Non si sa neanche quanti posti ci daranno e quando partiranno i corsi». La situazione insomma si è molto complicata per alcune facoltà, non solo Lettere, che vedono in pericolo le lauree specialistiche.  E’ il caso di dire: AAA, ricostruzione cercasi. Tanto per Chiodi va tutto bene…

    MpL Comunicazione @ 11:56
    Filed under: News MpL

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com