• Calendario/Archivio

  • ottobre: 2011
    L M M G V S D
    « Set   Nov »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

    Case “E”, blocco totale

    Posted on giovedì 13 ottobre 2011

    Sempre peggio. Cittadini, progettisti e imprenditori denunciano il blocco totale della pratiche relative al recupero degli edifici e dei condomini fuori dal centro storico classificati “E”: in particolare, si punta il dito sul fatto che segnano il passo anche quelle domande presentate prima del 31 agosto scorso che, secondo quanto annunciato dalla governance della ricostruzione, hanno diritto all’attivazione immediata dell’iter autorizzativo propedeutico all’inizio dei lavori. (more…)

    MpL Comunicazione @ 19:36
    Filed under: News MpL

    Snam, Provincia ricorre

    Posted on giovedì 13 ottobre 2011

    La Provincia dell’Aquila ricorre contro il metadonotto Snam. Tecnicamente lo strumento è quello del “ricorso straordinario al Capo dello Stato”, presentato dalla provincia dell’Aquila avverso il progetto di gasdotto appenninico “Rete Adriatica” della Snam Rete Gas S.p.a. Lo ha reso noto, questa mattina, la vice presidente della Provincia de L’Aquila Antonella Di Nino, nel corso di una conferenza dei Capigruppo.  La Provincia de L’Aquila è l’Ente pubblico maggiormente coinvolto, dal momento che ben 103 km su 168 del metanodotto Sulmona-Foligno, interessano il territorio provinciale. La Provincia, inoltre,  ha specifiche competenze in relazione al progetto Snam sia in ordine alla pianificazione urbanistica sia per quanto concerne la tutela ambientale, la qualità del territorio e la protezione civile. Il ricorso della Provincia rischia di bloccare l’intera opera, un gasdotto, progettato dalla Snam, che attraverserà 10 regioni italiane, tre parchi nazionali, uno regionale e 21 aree protette dall’Unione Europea. La lunghezza complessiva è di 678 chilometri, da Massafra (Ta) a Minerbio (Bo), cinque grandi tronconi (Massafra-Biccari; Biccari-Campochiaro; centrale di compressione Sulmona; Sulmona-Foligno; Foligno-Sestino; Sestino-Minerbio).  Il ricorso straordinario al Capo dello Stato Napolitano, proposto dalla Provincia aquilana, contro il rinnovo della dichiarazione di pubblica utilità, regolata dal D.P.R. 327/2001 è l’ultimo tentativo normativo per fermare l’avanzata del mega gasdotto Snam. La Provincia ritiene non corretta la Valutazione di Impatto Ambientale svolta sull’opera, considerata l’ alta densità di rischio sismico e idrogeologico della provincia aquilana.

    MpL Comunicazione @ 13:44
    Filed under: News MpL

    Elezioni AQ: grandi manovre (segue…)

    Posted on giovedì 13 ottobre 2011

    Qante chiacchiere, in queste ore, sulla eventuale candidatura del manager ASL a Sindaco dell’Aquila!  Le chiacchiere restano tali, i fatti sono fatti e sono chiari.  E’ la legge a dare la prima risposta: l’articolo 60, comma 1, del decreto legislativo 267/2000  elenca i casi di ineleggibilità alla carica di sindaco. Tra queste c’è anche «il direttore generale, il direttore amministrativo e il direttore sanitario delle aziende sanitarie locali e ospedaliere, del decreto legislativo 267/2000)».

    Se Giancarlo Silveri sarà veramente il candidato sindaco del PDL per le elezioni aquilane, oppure soltanto un altro nome lanciato per creare un pò di scompiglio, lo scopriremo davvero presto. La legge è chiarissima: il direttore generale della ASL deve dimettersi, se vuole candidarsi, sei mesi prima delle elezioni.

    Il che vuol dire che i tempi sono davvero stretti, questione di giorni, forse di una settimana, o poco più.  Ed è pure evidente che Silveri si dimetterà da manager ASL soltanto se la sua candidatura sarà blindata, rappresentativa di tutto il PDL e sperabilmente dei suoi “alleati”. E quindi addio primarie. E poi resta l’incognita De Matteis: correrebbe comunque da solo, sotto la bandiera MpA e magari qualche lista civica, o accetterebbe la candidatura di Silveri?  Difficile rispondere a questioni la cui soluzione richiede di percorrere percorsi tortuosi e complessi che si snodano su tavoli nazionali (ipotesi di candidatura alle prossime politiche per De Matteis) e locali (la successione a Silveri come parte di un gioco più ampio che ricompone lo scenario delle amministrative in tutta la provincia aquilana).

    Scenari troppo complessi per poter azzardare una previsione che, considerata la tortuosità e la mancanza di trasparenza di tutta la politica, avrebbe un sapore puramente cabalistico. E quindi non prevediamo, non resta che attendere.

    Se Silveri si dimetterà, sarà certamente lui il candidato, se invece la candidatura di Silveri dovesse precocemente cadere, sarà interessante vedere cosa si tirerà (ancora) fuori dal cilindro.  Sarà la volta di Marotta?

    Un gioco che, tra tira e molla e colpi mancini e tatticismi esasperati, rischia di diventare oggettivamente autolesionistico.

    MpL Comunicazione @ 12:11
    Filed under: News MpL

    BCE: serve manovra aggiuntiva (forse)

    Posted on giovedì 13 ottobre 2011

    Forse serve un’altra manovra. I Paesi dell’area euro che hanno ricevuto il salvataggio Ue-Fmi (tra i quali è l’Italia) devono essere «pronti ad adottare eventuali misure aggiuntive». Il duro monito arriva dalla  Banca centrale europea: «I paesi soggetti ai programmi di risanamento congiunti dell’Ue-Fmi, nonchè i paesi particolarmente vulnerabili alle condizioni sui mercati finanziari, devono attuare in modo inequivocabile tutti i provvedimenti annunciati per il riequilibrio dei conti pubblici e il rafforzamento dell’assetto nazionale di finanza pubblica». «E’ necessario che tutti i governi – continua la Bce –  prendano misure incisive» e dimostrino «la ferma determinazione a onorare pienamente quanto sottoscritto a nome dei rispettivi stati sovrani», cosa che costituisce «un elemento cruciale per assicurare la stabilità finanziaria dell’intera area dell’euro».  La Bce commenta pure il declassamento dell’Italia da parte delle agenzie di rating: «In questi tempi difficili è essenziale assicurare moderazione in termini sia di margini di profitto che di salari» aggiunge la Banca centrale europea, notando anche che «due agenzie di rating hanno declassato l’Italia e i timori di una propagazione della crisi ad altri Paesi dell’Eurozona hanno continuato a gravare sul clima di mercato. Inoltre i differenziali sui bond sovrani per l’Italia sono stati nuovamente prossimi ai livelli osservati in agosto», ovvero prima del programma di acquisto dei titoli di Stato dell’Eurozona portato avanti dalla stessa Banca centrale.  In settembre scrive la Bce, «le tensioni connesse alla crisi del debito sovrano nell’Eurozona sono rimaste acute e l’avversione al rischio degli investitori si è mantenuta elevata …. [e]…  la domanda di titoli di Stato liquidità e con rating elevato causata da flussi verso investimenti rifugio è stata ancora sostenuta e i premi di liquidità corrisposti dagli investitori per titoli di Stato liquidi sono rimasti considerevoli». «La crisi del debito sovrano e le sorprese negative derivanti dagli indicatori economici hanno avuto pesanti ripercussioni sul clima di fiducia nei mercati dei bond sovrani» e si sono rispecchiate anche nelle quotazioni delle azioni e delle obbligazioni societarie.  In definitiva il messaggio all’Italia è chiaro: o si rispettano gli impegni o sarà presto necessaria una nuova manovra. Sullo sfondo resta l’interrogativo di sempre: la politica economica la fanno i Governi (eletti dai cittadini) o la Banca centrale (ovvero funzionari politicamente irresponsabili)?  L’Europa si dibatte nella solita contraddizione, derivante dalla mancanza di un governo federale europeo.

    MpL Comunicazione @ 11:33
    Filed under: News MpL

    Assicurazioni, no buono

    Posted on giovedì 13 ottobre 2011

    Sempre la solita storia. Le assicurazioni in Italia sono carissime, le più care d’Europa (e perché le autostrade? le tariffe in genere? le parcelle? in Italia è tutto più caro d’Europa). La solita storia ogni anno: le assicurazioni fanno come gli pare, il garante strilla, niente cambia. In un Paese allo sfascio,  dove il Governo non governa da venti anni ed è più importante la digestione di Scilipoti che i problemi dei cittadini, tutto può accadere. (more…)

    MpL Comunicazione @ 10:16
    Filed under: News MpL

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com