• Calendario/Archivio

  • ottobre: 2011
    L M M G V S D
    « Set   Nov »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

    Tutto fermo, soliti proclami

    Posted on lunedì 3 ottobre 2011

    Trenta mesi dopo. Anche oggi sui quotidiani si riportano acriticamente le ottimistiche indiscrezioni di fonte commissariale. L’avviamento della ricostruzione pesante, viene detto, è imminente, la zona franca pure. Peccato che agli annunci, trenta mesi dopo, non creda più nessuno. Il pluricommissario Chiodi parla pure, in uno det tanti inutili convegni,  della necessità di “apertura mentale” per la ricostruzione. Non si comprende chi debba averla questa “apertura” se non, in primo luogo, una struttura commissariale barocca, superfetata, burocratica, incartata, di fatto quasi inutile. L’inutilità dei commissari è dimostrata dai fatti, non dalla scarsa “apertura  mentale” degli aquilani.  La ricostruzione leggera (due palette di intonaco e due colpi di pennello)  è finita, quella pesante non è iniziata.  Aumenta la Cassa Integrazione per gli operatori dell’edilizia, un paradosso difficile da spiegare nella città “cantiere d’Europa”, come si dice nei convegni tanto cari al Commissario.

    La governance multilivello non funziona: ordinanze confuse confliggono con leggi ordinarie e direttive quantomeno barocche. Ne deriva un rumore di fondo, un ginepraio di norme contraddittorie che dovrebbero stabilire le competenze dei troppi consorzi e consulenti e burocrati che si occupano della questione. Si aggiunga il fatto che, tra pochi mesi, all’Aquila si vota per il nuovo Sindaco, e Cialente è da tempo in campagna elettorale. Sindaco e Consiglio comunale procedono in maniera divergente ed inconcludente, spesso in conflitto con le strutture commissariali, coltivando un tornaconto elettorale piuttosto che la stella polare dei valori collettivi.

    Attoniti e rassegnati  gli aquilani sbattono la testa ogni giorno contro il muro di gomma della burocrazia, perdono il loro tempo tra file ed inconcludenti riunioni. Vogliono sapere quali siano i reali impedimenti che impediscono di aprire i cantieri. Vogliono sapere perché questi impedimenti non vengano rimossi “hic et nunc”. L’estate è quasi finita, era la stagione ideale per i lavori, ma i lavori sono fermi. In compenso si continua ad annunciare che a breve partiranno.

    Dopo le sgridate di Gianni Letta tutti speravamo in un cambio di passo, ma poco o nulla è cambiato, perché è la macchina che non funziona. La scossa è stata benefica, ma qui c’è qualcosa di profondo che non funziona, oltre alle colpe evidenti di chi lavora per fermate tutto.

    Ci sono interessi che spingono a dilatare i tempi della ricostruzione, per continuare a vendere chiacchiere ben retribuite. Sono disponibili miliardi che il territorio non riesce a spendere, perché si è messa in piedi una “megamacchina” che troppo spazio ha dato ai grandi frenatori ed è fatta apposta perché tutto si muova il più lentamente possibile.

    Abbiamo perso l’estate e questo significa che abbiamo perso un altro anno. Non ci vuole troppa “apertura mentale” per comprenderlo.  Se non si lavora subito per sbloccare le cose, perderemo anche il 2012. Per garantire la cantierizzazione dei progetti è indispensabile semplificare la governance della ricostruzione. Via i commissari, poteri e risorse ai livelli locali,  via  la filiera dei consorzi, semplificazione delle procedure. Non ci vuole troppa ” apertura mentale” per capire che i commissari hanno fatto il loro tempo: il centro è morto, le case “E” sono al palo, e – lo ripetiamo – la lunga estate è quasi finita.

    Non è possibile affrontare la ricostruzione pesante con i ritmi messicani ed i metodi arzigogolati adottati finora. Pure troppo facile, per Cialente, gettare la croce sui commissari. E troppo facile, per i commissari, gettare la croce solo sul Comune. Manca concretezza ed operatività, mentre tutti sono diventati abilissimi nello scaricabarile.

    Che vergogna, che delusione! Gli aquilani attendono ansiosi la cabina elettorale – le comunali e le regionali soprattutto – per esprimere la loro opinione su sindaco e commissario. Nell’attesa, sarebbe bene cominciare a far saltare qualche testa, a partire da quelle delle strutture commissariali. A scegliere un nuovo sindaco, poi, ci penseremo noi aquilani.

    Gli aquilani sono stufi, la misura è colma. Non è questione di “apertura mentale”, della quale siamo sin troppo dotati.  Questa palude e questi miasmi non sono più sopportabili. Si azzeri tutto, si ricominci con un nuovo modello di governance. E’ ora che Gianni Letta intervenga, se non vuole che l’insuccesso dei commissari trascini nel gorgo il Governo, che pure ha fatto tanto fino al tragico errore della sostituzione di Gabrielli e Bertolaso.

    MpL Comunicazione @ 12:41
    Filed under: News MpL

    Fiat esce da Confindustria

    Posted on lunedì 3 ottobre 2011

    Fiat esce dal primo gennaio 2012 da Confindustria. È quanto si apprende da una lettera dell’amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne al presidente di confindustria, Emma Marcegaglia. «Il nostro è un addio ufficiale a Confindustria, che parte dal primo gennaio 2012: non facciamo entrate e uscite» dice Marchionne.  Come preannunciato nella lettera del 30 giugno scorso, Fiat e Fiat Industrial hanno deciso di uscire da Confindustria con effetto dal 1 gennaio 2012. Stiamo valutando – scrive Marchionne-  la possibilità di collaborare, in forme da concordare, con alcune organizzazioni territoriali di Confindustria e in particolare con l’Unione industriale di Torino. Da parte nostra, utilizzeremo la libertà di azione applicando in modo rigoroso le nuove disposizioni legislative. I rapporti con i nostri dipendenti e con le organizzazioni sindacali saranno gestiti senza toccare alcun diritto dei lavoratori, nel pieno rispetto dei reciproci ruoli, come previsto dalle intese già raggiunte per Pomigliano, Mirafiori e Grugliasco. È una decisione importante, che abbiamo valutato con grande serietà e attenzione, alla quale non possiamo sottrarci perché non intendiamo rinunciare a essere protagonisti nello sviluppo industriale del nostro Paese». Marchionne ricorda che «Fiat è impegnata nella costruzione di un grande gruppo internazionale con 181 stabilimenti in 30 paesi» e «non può permettersi di operare in Italia in un quadro di incertezze che la allontanano dalle condizioni esistenti in tutto il mondo industrializzato». Un avvertimento importante, alla politica ed al sindacato.

    MpL Comunicazione @ 12:20
    Filed under: News MpL

    Usi civici, caos

    Posted on lunedì 3 ottobre 2011

    “Abbiamo presentato un progetto di legge per intervenire nuovamente sulla materia degli usi civici e della gestione delle terre civiche. Una materia la cui contorta e, spesso, illegittima applicazione ha generato, in varie parti della nostra Regione, gravi difficolta’ a migliaia di piccoli proprietari, per lo piu’ coltivatori diretti”. Lo annunciano il capogrupo dell’Idv in Consiglio regionale, Carlo Costantini, e il consigliere del partito di Di Pietro, Lucrezio Paolini. “L’obiettivo perseguito, attraverso la riapertura delle operazioni di accertamento – spiegano – e’ soprattutto quello di integrare la documentazione esistente con nuovi, piu’ approfonditi ed attendibili accertamenti, allo scopo di ricostruire un contesto di certezza piena del diritto e dei diritti. Un contesto in assenza del quale non solo si consumano vere e proprie vessazioni, ma addirittura si blocca lo sviluppo economico di interi territori, considerato che le perduranti incertezze sull’effettiva e piena proprieta’ deprimono alla radice la possibilita’ che i diretti interessati operino investimenti di qualsiasi genere. Ci aspettiamo il contributo di tutti, enti, istituzioni, associazioni e partiti politici certi – concludono – che la nostra proposta possa costituire un valido punto di partenza, aperto ad ogni forma di collaborazione”.

    MpL Comunicazione @ 12:16
    Filed under: News MpL

    Eurochocolate

    Posted on lunedì 3 ottobre 2011

    Questa mattina , 3 ottobre 2011 alle ore 10.30, presso la sede della Provincia dell’Aquila sita in via Monte Cagno,3 a L’Aquila si svolgerà la conferenza stampa di presentazione dell’Anteprima di Eurochocolate – 8 e 9 ottobre 2011. A presentare l’evento il Presidente della Provincia dell’Aquila, Antonio Del Corvo, l’Assessore alla Cultura, Marianna Scoccia e il Presidente di Eurochocolate, Eugenio Guarducci.

    MpL Comunicazione @ 08:43
    Filed under: News MpL

    Perilli attacca Cicchetti

    Posted on lunedì 3 ottobre 2011

    Enrico Perilli, consigliere di Rifondazione comunista al Comune dell’Aquila, interviene sull’inaugurazione dell’hotel di extra lusso a Santi di Preturo. “L’inaugurazione in pompa magna del resort del campo di golf di Santi di Preturo (L’Aquila), alla presenza delle massime autorita’ dello Stato e locali, fa a cazzotti con la realta’ del territorio comunale aquilano, dove imperano disagio e precarieta’, a tutti i livelli. Sembra che la nostra citta’  sia diventata come una sorta di Stato africano, dove vengono edificati complessi turistici fantascientifici e dove, a pochi passi, sorgono case provvisorie e vivono persone in condizioni molto difficili”. (more…)

    MpL Comunicazione @ 08:31
    Filed under: News MpL

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com