• Calendario/Archivio

  • settembre: 2011
    L M M G V S D
    « Ago   Ott »
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  

    Gran Sasso in svendita?

    Posted on martedì 27 settembre 2011

    «Salvate il Gran Sasso. Sul Centro turistico è in corso una operazione di destrutturazione». A lanciare l’allarme è  Corrado Ruggeri.
    Ruggeri parla di silenzio assordante dell’amministrazione comunale in relazione alle dimissioni del presidente della Spa, Vittorio Miconi: «Ci sono decine e decine di decreti ingiuntivi per recupero crediti – ha aggiunto –  Hanno perfino staccato i telefonini dei dirigenti della Spa perché non sono stati pagati canoni per 9 mila euro. Dal bilancio si evince un buco di 6 milioni e mezzo di rosso ma sembra lievitati a dieci». Ruggeri ha poi fatto riferimento all’annuncio del sindaco Massimo Cialente circa l’ordinanza di sgombero degli alberghi in quota a seguito del contenzioso con il gestore.  «Eppure  – ha ricordato – il sindaco disse al gestore, Tessitore che avrebbe risarcito in parte i danni per mancata apertura della funivia. Parola che poi non ha mantenuto».  E poi c’è la questione della revisione degli impianti:  «Il 31 dicembre 2012  scade la revisione straordinaria per l’impianto le Fontari. Ad oggi non c’è alcun progetto si rischia dunque di far saltare la stagione invernale». Una revisione, è bene ricordare, che si deve obbligatoriamente tenere ogni 25 anni, ma le somme necessarie (2,5mln di euro) non sono state accantonate (sarebbe stato sufficiente accantonare 100mila euro/anno).  «Siamo preoccupati – ha aggiunto il consigliere comunale Emanuele Imprudente –  perché il 26 agosto abbiamo votato un percorso di ricapitalizzazione di cui si è perso traccia per portare il capitale sociale a 12 milioni di euro divisa in due tranche per un totale di 8 milioni di euro. Nella delibera si fa riferimento ad una manifestazione di interesse di Invitalia e della decisione  della spa statale di girare i 4 milioni di euro ricavati dalla vendita dello stabilimento del polo elettronico alla ricapitalizzazione.  É passato già un mese, ma ancora non se ne fa nulla. Il dubbio è che salti tutto e che si passi ad una svendita».

    MpL Comunicazione @ 14:39
    Filed under: News MpL

    Borse positive

    Posted on martedì 27 settembre 2011

    La Merkel promette di aiutare la Grecia. Il G20 si impegna a contrastare la crisi. Tanto basta. Giornata positiva per le Borse europee. Apertura in netto rialzo anche a Piazza Affari con l’indice Ftse Mib sale del 2,38% a quota 14.454.  Fra gli istituti di credito continua, dopo il maxi-rialzo di lunedì, il momento positivo di Intesa Sanpaolo; bene anche Ubi Banca, Bpm e  Unicredit. Positivi anche risparmio gestito e assicurativi. Nell’energia avanzano Enel, Terna, Saipem, Snam Rg e Eni. Bene Pirelli.

    MpL Comunicazione @ 12:41
    Filed under: News MpL

    Italiani sprecano meno

    Posted on martedì 27 settembre 2011

    La crisi ha almeno un risvolto positivo, che si vede dalla quantità e dalla qualità dell’immondizia degli italiani. Le famiglie sprecano meno (prima si buttava il 30% della spesa), sono più parsimoniose nei consumi, acquistano generi alimentari con maggiore oculatezza e si servono sempre di più dei discount.  Non si rinuncia invece, per ora, alla pizzeria, alla partita di calcio ed a Sky. Il presidente dell’Istat Enrico Giovannini sostiene che fino alla tempesta  di agosto gli italiani erano rimasti dell’idea che la crisi fosse transitoria, del resto così dicevano Tremonti e Governo e che bastasse in qualche modo stringere un pò la cinghia. Ma Giovannini pensa che ora gli italiani stanno sentendo il morso e che nei prossimi mesi la portata della crisi apparirà nelle dimensioni reali. Per capire come reagiscono gli italiani alla tempesta è il commercio l’elemento chiave.  I dati degli uffici studi delle associazioni segnalano la chiusura di 10 mila piccoli esercizi ogni semestre in Italia, aggiungono che questa cifra è destinata ad aumentare. Ma c’è ancora chi apre un piccolo negozio, o puntando sulla qualità e sul basso costo. Vanno a ruba i locali che servono pasti veloci a costo contenuto.  Per la grande distribuzione, vanno forte pure i supermercati low cost.  Il calo di fiducia sul futuro non ha portato per ora i consumatori a disertare i negozi li ha spinti però a mettere in atto strategie adattive.  Quello che si compra si consuma e le scorte sono ridotte al minimo.  Chi può torna a coltivare il pezzetto di terra, e questo dà un vantaggio a chi vive nei paesi e nei piccoli centri rispetto alle grandi città, dove la vita è sempre più dura.
    Il risparmio si riduce, ma di poco. Ed in pochi comprano le azioni. Tra oscure società di rating e crisi finanziarie, meglio tenersi alla larga. Il mattone, per chi può, resta il migliore investimento. Tutti gli altri arrivano a malapena alla quarta settimana, ed il problema del risparmio proprio non ce l’hanno…

    MpL Comunicazione @ 10:41
    Filed under: News MpL

    Corte d’Appello e ricostruzione…

    Posted on martedì 27 settembre 2011

    Quel taglio di nastro di venerdì scorso, per la nuova sede della Corte d’Appello, è un vero tormento. Nove mesi per finirla, sullo scheletro di quello che avrebbe dovuto essere l’Archivio di Stato, che per una serie di motivi non lo è mai diventato, giacendo inutilizzato per decenni come l’ennesima incompiuta del Paese Italia. (more…)

    MpL Comunicazione @ 09:46
    Filed under: News MpL

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com