• Calendario/Archivio

  • giugno: 2011
    L M M G V S D
    « Mag   Lug »
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  

    Ricostruzione ferma

    Posted on venerdì 3 giugno 2011

    Ventisei mesi dopo. Chiacchiere e scartoffie. Altre tre settimane di blocco totale, a preparare scartoffie. Poi l’estate finir rapidamente e se ne parla la prossima primavera. Cos funziona la ricostruzione: perdere tempo, inventare procedure per impiegare il tempo che si perde facendo finta che sia utile, poi far ingrassare Cineas, ReLuis, Fintecna e chi pi ne ha pi ne metta. Nella riunione odierna del tavolo, presente Letta, si deciso di perdere tempo nella seguente maniera: I Comuni devono arrivare subito alla definizione dei piani di ricostruzione come sollecitato anche dal Ministero dellEconomia nellultimo incontro, affinche il Governo abbia una stima affidabile dei costi e possa stabilire particolari provvidenze per i centri storici. In 3 settimane il Comune dellAquila con la collaborazione della Struttura Tecnica di Missione si e impegnato a fornire un documento che permetta una stima dei costi basata sulla quantificazione del danno, rapportata anche alla presenza di edifici di pregio e vincolati e a prime e seconde case. In tal modo il Ministero dellEconomia (MEF) potra modulare risorse e interventi. E questo misero comunicato quanto dichiara il Commissario Delegato per la Ricostruzione e Presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, a margine del Tavolo degli Enti che si e tenuto oggi, presieduto dal Vicecommissario Antonio Cicchetti, alla presenza del Sottosegretario Gianni Letta. Il Ministero dellEconomia ha infatti rimarcato – dopo 26 mesi – lesigenza di avere al piu presto i piani di ricostruzione previsti per legge e una stima affidabile dei costi per poter modulare le risorse necessarie per i centri storici da ricostruire tenendo conto dellimportanza sociale, economica culturale e identificativa dei luoghi. Anche sulle macerie siamo vicini allentrata in vigore del nuovo sistema che supera le criticita e le discrasie che si sono create in questi giorni aggiunge il Commissario dopo 26 mesi La nomina dellingegner Romano individuato come soggetto attuatore verra resa esecutiva nel prossimo consiglio dei Ministri . Quello dello smaltimento delle macerie e un tema particolarmente sentito ma con cui dovremo imparare a convivere per tutta la durata della ricostruzione. Il Commissario Vicario Antonio Cicchetti, nel sottolineare il clima collaborativo registrato fra tutte le componenti – dopo 26 mesi – auspica che fra 3 settimane nella prossima riunione del Tavolo di Coordinamento si possano avere da parte di tutti i Sindaci le valutazioni indispensabili al MEF per poter determinare i futuri finanziamenti – dopo ventisei mesi-. NO COMMENT.

    MpL Comunicazione @ 22:30
    Filed under: News MpL

    Draghi, tornare a crescere

    Posted on venerdì 3 giugno 2011

    Messaggi importanti, quelli del Governatore della Banca d’Italia, lanciati nelle “considerazioni finali” in occasione della tradizionale assemblea del 31 maggio. Messaggi importanti, ma chi li ascolta? “Tornare alla crescita” – potrebbe essere il titolo dell’intervento del futuro Governatore della Banca Centrale Europea (BCE). “Quale paese lasceremo ai nostri figli ?”, si chiede Draghi, se a distanza di cinque anni “viene in mente linutilit delle prediche di un mio ben pi illustre predecessore”. Il riferimento a Luigi Einaudi, governatore e presidente della Repubblica. Il richiamo del Governatore alla crescita un nuovo accorato appello alla politica bloccata, da mettere sia come maggioranza che come opposizione sul banco degli imputati, per aver lasciato in questi anni un Paese che resta “insabbiato”. Per rilanciare lo sviluppo bisogna combattere le troppe corporazioni italiane, occorre sconfiggere gli “intrecci di interessi corporativi che in pi modi opprimono il Paese”. (more…)

    MpL Comunicazione @ 10:26
    Filed under: News MpL

    Immobili fantasma

    Posted on venerdì 3 giugno 2011

    La regolarizzazione degli immobili fantasma ha portato allemersione di oltre 560 mila unita immobiliari urbane, su oltre 1 milione di particelle complessive analizzate. La sovrapposizione di foto aeree ad alta risoluzione alla cartografia catastale, ha permesso allAgenzia del Territorio di individuare 2 milioni di particelle di terreni, con allinterno delle quali fabbricati non presenti nelle banche dati catastali. Su 1.065.484 particelle, per le quali stato gia completato laccertamento, sono state identificate 560.837 unita immobiliari urbane la cui regolarizzazione ha prodotto un incremento di rendita catastale di 415,5 milioni di euro. Al termine degli accertamenti cos ipotizzabile – recita una nota dell’Agenzia del territorio – un raddoppio della rendita assoggettabile al fisco. Oltre alle case (35% del totale) fra gli immobili fantasma anche porti, aereoporti, scuole, alberghi, capannoni, immobili relativi ad attivita industriali, artigiane e agricole, che hanno contribuito nel complesso a circa il 60% della rendita emersa. Sul sito dellagenzia (www.agenziaterritorio.gov.it) possibile consultare, indicando provincia e comune, la lista delle particelle interessate dalla presenza di fabbricati non dichiarati al catasto. Se si vuole limitare il numero dei risultati conviene inserire altri campi di ricerca (foglio, sezione e numero). Se si guardano i dati delle province abruzzesi, al primo posto si colloca Chieti (16.743 immobili pubblicati), seguita da LAquila (14.452), Teramo (12.947) e Pescara (10.205). Sul dato nazionale, al primo posto Salerno, seguita da Roma (68.764 immobili fantasma) e Palermo. Resta da capire come mai i comuni non si siano “accorti” di migliaia di immobili fantasma situati e ben visibili sul territorio. Mah….

    MpL Comunicazione @ 10:01
    Filed under: News MpL

    Letta, incazzati per davvero

    Posted on venerdì 3 giugno 2011

    Torna il sottosegretario Gianni Letta al tavolo aquilano della cosiddetta ricostruzione, tra vip e vipponi che gli siedono a destra e a sinistra, come stato nelle ormai tante riunioni precedenti. Speriamo che si arrabbi e distribuisca cazziate a tutti, perch la ricostruzione, gentile sottosegretario, uguale a zero. E scoccato anche giugno, e il 6 del mese il cuc del macabro orologio che scandisce il tempo della seconda vita (si fa per dire) dellAquila, dir che sono trascorsi 26 mesi. S, dalla distruzione. Sono, per chi ama la forza enunciativa del numero, qualcosa come quasi 800 giorni. 800 volte il Sole sorto sulle macerie, e 800 tramontato. Ma lassurdo, il grottesco, che tutti giurano: i soldi ci sono. Cash. Letta, nelle riunioni precedenti, si alterato, viene riferito, alzando la voce. Lui che sempre cos garbato, stile vecchia Inghilterra dal carattere ferreo e la voce modulata, pacata. Ma pragmatica, concreta. Da noi il nulla moltiplicato nulla che d nulla. Ma tante chiacchiere, polemiche, diatribe, scontri, risse, insulti, interessi, affarismi, occhi di fuoco, spintoni, sgomitamenti. E per di pi gi pensano alle elezioni del nuovo sindaco!
    Speriamo che Letta si arrabbi. Ma di brutto. Unidea: revochi i diritti costituzionali, e ci mandi un generale con pieni poteri. Un dittatore, un dux dal polso di ferro, un prefetto Mori. Che ce ne facciamo della democrazia? La prendiamo solo in giro, la offendiamo.
    Gianfranco Colacito per inabruzzo.com

    MpL Comunicazione @ 09:53
    Filed under: News MpL

    San Bernardino

    Posted on venerdì 3 giugno 2011

    Il complesso conventuale di San Bernardino, potrebbe diventare patrimonio del Comune dell’Aquila, gratuitamente, perch il ministero della difesa non lo user pi per il comando regionale, che far da un’altra parte, per cui patrimonio disponibile che l’ente locale, lo dice il decreto 39 sul terremoto, pu incamerare tranquillamente esentasse. Semplice, una bellissima propriet che raggiungerebbe via Zara, lasciando fuori solo il convento, in ristrutturazione per i frati, toccando il Teatro comunale fino alla “de Amicis”, e di fianco alla Basilica, dall’altro lato, fino all’ex Liceo scientifico, gi in ristrutturazione prima del sisma, tutta roba del Comune dove poter reinventare una citt e restituirne un pezzo importante agli aquilani. (more…)

    MpL Comunicazione @ 09:52
    Filed under: News MpL

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com