• Calendario/Archivio

  • aprile: 2011
    L M M G V S D
    « Mar   Mag »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  

    Problemi restano, ma …

    Posted on martedì 26 aprile 2011

    Venticinque mesi dopo. Conclusa l’emergenza, completata la fase delle riparazioni, un leggero ottimismo si fa strada pure sulla ricostruzione pesante, quella vera. Nel corso dell’ultimo mese sono stati eliminati molti ostacoli procedurali e normativi,  accolte per buona parte le osservazioni dei tecnici ed assegnato lo status di "soggetto attuatore" agli Enti proprietari degli immobili.  Il che significa che la Provincia potrà riparare direttamente le scuole secondarie e le strade; il Comune potrà provvedere alle opere di sua proprietà; l’ATER potrà riparare le abitazioni popolari, e così via.  Si tratta di una decisione molto importante: finora, per evitare irregolarità,  le gare di appalto dovevano transitare tutte dal Provveditorato delle Opere Pubbliche,  che ovviamente non poteva farcela a gestire l’enorme mole di attività generata dal post-sisma.  Ora invece gli enti locali  potranno gestire, su delega del Commissario, tutti gli affidamenti attinenti le loro proprietà:  da quelli dei progettisti alle gare di appalto per la scelta delle imprese e  l’affidamento dei lavori. (more…)
    MpL Comunicazione @ 22:05
    Filed under: News MpL

    Gran Sasso, amen

    Posted on martedì 26 aprile 2011

    Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, Ctgs, Comune, Provincia e Regione…e molte altre ancora sono le "autorità" che dovrebbero occuparsi dello sviluppo del Gran Sasso. Il condizionale è d’obbligo, perché come in un campo di calcio troppo affollato, i giocatori finiscono per ostacolarsi a vicenda, per non parlare di gelosie, conflitti di competenza, vendette trasversali…Quel che è certo e ne risulta è il mancato sviluppo del Gran Sasso.  L’ultima stagione turistica è stata la peggiore di tutti i tempi. I debiti incombono, il fallimento pure.  E fallimento del Gran Sasso  significa il mancato sviluppo dell’Aquila, che continua a perdere occasioni di fondamentale importanza per rilanciare il turismo e la sua disastrata economia (a proposito, dov’è il "modello Innsbruck" annunciato 3 anni fa dalla Regione?).

    L’ultima tegola sul Gran Sasso venne un paio di anni orsono  da un feroce conflitto di competenza tra i numerosi enti che si occupano dello "sviluppo" della montagna. Per farla breve, la lite tra gli Enti preposti ha impedito la realizzazione della cabinovia di Montecristo, già finanziata dalla Regione con 32milioni di euro di fonte Ue – che ora sono stati destinati altrove.  Abbiamo ricordato solo l’ultima occasione in cui L’Aquila ha perso ancora. E perdi oggi, perdi domani, si arriva all’oggi, al post-terremoto. E’ sempre più arduo rilanciare il Gran Sasso.  

    Evidentemente in questa città un manipolo di incapaci ha deciso di restare indietro e di tornare all’età della pietra: no alla stazione di Montecristo, no agli alberghi a Campo Imperatore, no alle infrastrutture turistiche, no a tutto.

     A questo punto o gli aquilani reagiscono oppure chiudiamo L’Aquila e gettiamo le chiavi: per gli operatori turistici attuali e mancati è meglio non perdere altro tempo ed emigrare dove si può lavorare…

    MpL Comunicazione @ 13:31
    Filed under: News MpL

    Gran Sasso in coma

    Posted on martedì 26 aprile 2011

    Decine di Convegni sullo sviluppo del Gran Sasso, un’immensa risorsa che L’Aquila non merita, dato che non si riesce in alcun modo a farne un’ocacsione di sviluppo ed occupazione per il territorio.  Fiumi di chiacchiere, portate via dal vento. Il Gran Sasso è ad un bivio: o si cambia o chiuderà pure quel poco che c’è.  La stazione sciistica ha chiuso ieri, lunedì di Pasquetta, con l’albergo già sbarrato e pochissimi sulle piste.  La stagione è finita. Un vero disastro. Tra equivoci, inconvenienti, sfortuna ed insipienza, il bilancio è fallimentare. Incassi da dissesto. Più di sette milioni di debito, 40 posti di lavoro a rischio. Il direttore Cordeschi  ha detto che gli incassi di quest’anno sono i peggiori degli ultimi 10 anni.  Cordeschi è affranto:  il Gran sasso è ricco di potenzialità, è l’unica stazione turistica ad avere un piano d’area che consentirebbe interventi e progetti.  Il piano di sviluppo della grande montagna aquilana fu firmato nel 2003 tra Regione,  Comune e  Parco. Dopo  otto anni, e qui il terremoto non c’entra,  non si è mosso niente. Siamo all’epilogo.  Il Gran Sasso resta là, inerte, mentre Cialente è occupato nei rimpastini. L’Aquila tira a campare, nel triste andazzo del post-terremoto. 
    MpL Comunicazione @ 11:22
    Filed under: News MpL

    V. Vittorini: “Improvvisamente…”

    Posted on martedì 26 aprile 2011

    Improvvisamente arriva un tremore della terra, terribile, infinito, devastante e ti strappa una figlia e una moglie, una sorella e una mamma per Federico, e ti ritrovi, insieme a lui, a vivere diversamente una vita diversa. Improvvisamente, tutti gli anni costruiti insieme con la donna che ami vengono distrutti. Vengono distrutti i nostri sogni di una vita insieme fino alla fine con l’obiettivo di far crescere i nostri figli ed aprirli alla vita. Improvvisamente i pochi anni che hai passato con la tua piccola Bambi vengono cancellati e tutti i sogni che avevi per lei, per la tua principessina, vengono distrutti.  Improvvisamente un ragazzo, privato dei suoi amori più grandi, diventa uomo e ti aiuta ad andare avanti. (more…)
    MpL Comunicazione @ 09:57
    Filed under: News MpL

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com