• Calendario/Archivio

  • aprile: 2011
    L M M G V S D
    « Mar   Mag »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  

    PDL contro “manifesto selvaggio”

    Posted on sabato 23 aprile 2011

    I senatori abruzzesi del Pdl scendono in campo per difendere i colleghi deputati che hanno votato contro l’emendamento al processo breve. Nel mirino dei senatori i vergognosi manifesti contro il Pdl affissi a L’Aquila che ritraggono i deputati Carla Castellani, Paola Pelino, Giovanni D’Elce, Sabatino Aracu, Maurizio Scelli, Marcello De Angelis. Il senatore Fabrizio Di Stefano ha definito i manifesti "un’opera di sciacallaggio politico perpetrato nei confronti dei nostri deputati da delinquenti che si sono nascosti dietro l’anonimato" .   Di Stefano definisce i manifesti  "falsi e vergognosi" oltre ad essere "un vero e proprio attentato verso l’incolumita’ dei parlamentari". "E’ un’istigazione al reato e conseguentemente – ha aggiunto – chiederemo ai nostri deputati di adire per vie legali nei confronti di ignoti". Secondo Di Stefano con i manifesti si vuol far passare "un messaggio falso che istiga alla violenza in una citta’ gia’ provata". "Questo – ha proseguito- e’ frutto di un clima che una certa parte della sinistra ha via via sempre piu’ elevato con un escalation di strumentalizzazioni e di operazioni che sono al di fuori della correttezza istituzionale". Per quanto riguarda il processo breve Di Stefano ha sostenuto che a L’Aquila ci sarebbero ricadute solo per il reato di disastro colposo che "oggi prevede una prescrizione di dodici anni e sei mesi mentre con l’entrata in vigore del provvedimento passerebbe a undici anni e otto mesi". "E ‘ auspicabile – ha sottolineato – che la verita’ e i colpevoli vengano individuati subito e non che si aspetti dodici anni. Il senatore Filippo Piccone ha ribadito che il processo breve ‘avra’ una ricaduta solo di qualche mese. "Mi auguro – ha aggiunto – che gli aquilani non dovranno aspettare il 2020 per vedere in manette, se ci sono, i colpevoli dei reati contestati’. Anche Piccone parla di strumentalizzazioni e di "un clima in Italia che comincia a diventare pesante. A Roma alcuni parlamentari cominciano a subire qualche minaccia. Nel ’92 – ’93 e’ successa piu’ o meno la la stessa cosa e la classe politica non ha colto bene quello che stava accadendo nel paese. Ho l’impressione che si alimenti questo tipo di attivita’ ".
    MpL Comunicazione @ 23:55
    Filed under: News MpL

    Rimpastino: RC entra?

    Posted on sabato 23 aprile 2011

    Come anticipato da MpL, parte il rimpastazzo della Giunta Cialente, l’ennesimo.  Sembra che questa volta il sindaco voglia procedere per passi, per puntellare una Giunta ormai agonizzante e senza maggioranza.   Fabio Pelini, il segretario provinciale di Rifondazione comunista,  è entrato o sta per entrare nella Giunta. Assistenza alla popolazione, ricostruzione partecipata e politiche del lavoro, dovrebbero essere le deleghe. Come al solito, il PD ha donato sangue, poiché le prime due, le principali, sono state tolte alla Pezzopane, e a Fanfani la terza.  In una seconda fase il rimpastrocchio dovrebbe rafforzare ulteriormente la claudicante maggioranza con l’ingresso in Giunta di un altro consigliere., magari in un’ottica trasversale  che strizzi l’occhio a qualche elemento del centrodestra. Tirare a campare fino alle elezioni del 2012, è l’unico obiettivo di Cialente, senza un programma, senza un obiettivo, procedendo alla cieca, con una città terremotata priva di una guida efficace.  (more…)
    MpL Comunicazione @ 19:23
    Filed under: News MpL

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com