• Calendario/Archivio

  • aprile: 2011
    L M M G V S D
    « Mar   Mag »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  

    Api senza pungiglione

    Posted on sabato 30 aprile 2011

    Cialente abbaia e le Api si…ammosciano. Un piccolo capolavoro di ipocrisia politica è la nota che il gruppo Api, i piccoli rutelliani, ha diffuso oggi. Rivogliono le deleghe e l’assessore – anche se la difesa di Riga è deboluccia – e tutto viene ricondotto ad un equivoco…se lo dicono loro. Ecco l’ennesima sceneggiata,. Dopo quelle di Cialente, ora inizia pure l’Api:  “Il Gruppo Consiliare dell’API si è riunito per una valutazione politica in merito alle decisioni assunte dal Sindaco dell’Aquila, On. Cialente, a seguito della conferenza stampa tenuta nella mattinata di ieri dallo stesso Gruppo Consiliare. In tal senso, è necessario precisare che la nostra azione verte esclusivamente sui problemi relativi alla ricostruzione della Città e che ormai da mesi interessano i cittadini aquilani, riflessione peraltro del tutto legittima in quanto proveniente da un gruppo di consiglieri che si sente parte organica della maggioranza governativa comunale e che rappresenta un Partito da sempre interessato alla soluzione dei problemi piuttosto che alle strategie politiche. Condividiamo la necessità di proseguire nel percorso già avviato dal Sindaco e dal Consiglio Comunale sul ruolo delle strutture che operano nell’ambito della ricostruzione. Fintecna, Re LUIss e Cineas rappresentano oggi di fatto un imbuto alla soluzione dei problemi che tale situazione non è più tollerabile. Non appaiono comprensibili pertanto le ragioni per le quali il Sindaco abbia mal interpretato delle considerazioni che vanno nella stessa direzione rispetto a quella da Lui già tracciata, al fine di sostenere una migliore organizzazione delle strutture a supporto della ricostruzione, che peraltro fanno riferimento alla Struttura Commissariale. Non è certamente con il ritiro delle deleghe ad un componente dell’Esecutivo, che l’intero gruppo disapprova decisamente, che si favorisce la soluzione dei problemi della città e dei suoi abitanti, fine ultimo della nostra azione politica. Diciamo pertanto con forza al Sindaco che è intenzione del Gruppo sostenere il nostro Assessore pienamente, così come l’Amministrazione Comunale, con la determinazione di chi sà di essere nel giusto. Riteniamo infine non più rinviabile il momento di operare in modo totalmente condiviso all’interno della maggioranza consiliare, auspicando in tale direzione un confronto franco e paritario dal quale poter ripartire per condurre un’efficiente ed efficace azione politico-amministrativa durante l’ultimo anno di consiliatura". Blah, blah, blah…..lunedì l’Api tornerà in Giunta, secondo noi, anche se sarà difficile riaffidare la delega a Riga. E’ la volta di Mancini? Sceneggiate continue, colpi bassi, tradimenti nelle segrete stanze, luridi ricatti, meteorismi diffusi…questa è la politica aquilana.
    MpL Comunicazione @ 20:50
    Filed under: News MpL

    Cialentate a “go-go”

    Posted on sabato 30 aprile 2011

    "Cialentata", molto più di una cazzata. La "cialentata" è un qualcosa di unico, perché unico ne può essere l’autore.  La "cialentata" è una miscela di colpo di mano e di cattiveria, di incompetenza amministrativa strutturale e di meschineria, di truffa politica e di melodia da incantatore di serpenti. Un termine fortunato, inventato da MpL nel  lontano 2007, quando le cialentate erano già cose frequenti.  La “cialentata” continua, per Corrado Ruggeri, MPA, che scrive: “Dopo la sceneggiata delle dimissioni, a cui nessuno dotato di un minimo d’intelletto aveva creduto, dopo lo spettacolo della ricomposizione della maggioranza, dopo la nomina a “sorpresa pasquale” di Pelini ad assessore( ricordiamo che poche ore prima il sindaco aveva annunciato: un rimpasto di giunta non è nella mia agenda), lo show continua: oggi di scena c’è il ritiro delle deleghe a Riga (poverino… qualche tempo fa il Sindaco già gli aveva ritirato la delega di vice sindaco). Se qualcuno pensava che si era toccato il fondo di sicuro sbagliava, ma si sbaglia anche chi pensa che questa amministrazione salta: c’è sempre una stampella che la mantiene in piedi. Inutile che Zaffiri e Petrilli sbraitano sulle Presidenze di Commissione al centro destra, il sig. Sindaco dorma sonni tranquilli: il PD non taglierà mai la terza gamba all’amministrazione! Resta comunque imbarazzante il silenzio del PDL regionale e provinciale”.
    MpL Comunicazione @ 20:41
    Filed under: News MpL

    Ju Calenne

    Posted on sabato 30 aprile 2011

    Questa sera si rinnova l’antichissimo rito de Ju Calenne.  Ogni anno a Tornimparte,  nella notte tra il 30 aprile ed il primo maggio,  un gruppo di giovani taglia un albero, ”ju calenne” che poi, una volta spogliato di tutti i rami tranne quello sulla punta, viene piantato prima dell’alba nel sagrato della Chiesa Parrocchiale. Nel documentario girato dall’editore di Abruzzo 24 ore TV, Gianfranco Di Giacomantonio e da Giuseppe Massari conosciuto ai più come Giò Kappa con la voce dell’attore aquilano Daniele Fracassi nel lontano 1989 si ripercorre l’intero rito. Un documento unico che vi mostrerà un rito antichissimo e affascinante (www.abruzzo24ore.tv). Il rito si rinnoverà anche a Colle di Sassa, dove a partire dalle ore 20.00 Calenne e porchettata in piazzetta.

    MpL Comunicazione @ 15:35
    Filed under: News MpL

    Le Api pungono/3

    Posted on venerdì 29 aprile 2011

    «Cialente come Nerone. Canta e suona parole mentre la città muore e la sua politica insieme alla sua maggioranza brucia come la Roma di duemila anni fa». Questo il commento di Luigi D’Eramo, capogruppo La Destra, sulla nuova crisi al Comune. «La pace Cialentiana è finita miseramente come miseramente è iniziata. Il tempo delle vacanze pasquali e la guerra tra partiti e gruppi di potere all’interno del comune dell’Aquila è ripresa senza esclusioni di colpi.  Ormai siamo al tutti contro tutti. Metà Partito Democratico accusa l’altra metà, l’Italia dei Valori critica il sindaco e pensa a scenari futuri fuori dal centro sinistra, l’Api di fatto sfiducia il Sindaco e pone degli ultimatum. La presa per i fondelli delle dimissioni del sindaco, del ritiro delle stesse, di una finta pace ritrovata all’interno della maggioranza hanno pesantemente disgustato il popolo aquilano.  Il comune è fuori controllo. Per i prossimi dodici mesi non potremo attuare una vera politica della ricostruzione, di una nuova pianificazione della Città, di strategie finalizzate al miglioramento delle politiche sociali, economiche ed occupazionali del territorio, perché la maggioranza non esiste più e nulla può produrre. Se Cialente avesse confermato le sue dimissioni, oggi la città non avrebbe dovuto assistere a questo meretricio politico. Ancora dodici mesi di questo centro sinistra e – conclude D’Eramo – L’Aquila potrebbe subire danni irrimediabili».

    MpL Comunicazione @ 20:40
    Filed under: News MpL

    Le Api pungono/2

    Posted on venerdì 29 aprile 2011

    Rescindere la convenzione con Cineas e Reluis, è la richiesta perentoria dell’Api. Facendo fuori Cineas e Reluis, l’esame dei progetti tornerebbe al Comune dell’Aquila, di cui è assessore all’Urbanistica Roberto Riga dell’Api.  Dall’Api poi, frecciate al sindaco: “manca collegialità e condivisione nelle scelte” dicono e chiedono un programma di fine mandato.  E’ evidente che l’Api non ha gradito il rimpastrocchio di Cialente. (more…)
    MpL Comunicazione @ 20:38
    Filed under: News MpL

    Le Api pungono/1

    Posted on venerdì 29 aprile 2011

    Il rimpastazzo, com’era ovvio, genera più problemi di quanti ne risolva. L’apertura a sinistra a Rifondazione Comunista ha fatto infuriare l’API di Rutelli, con evoluzioni al fulmicotone. Le api pungono e fanno male, e Cialente regisce esonerando il capo Api, Riga, dalla Giunta. Ma andiamo con ordine. L’API va all’attacco e come scusa prende una scadenza, la data del 30 giugno, fissata dall’ordinanza 3917 come termine ultimo per la presentazione delle domande di contributo per gli immobili E. Ed ecco l’ultimatum: «La ricostruzione è bloccata. Vogliamo che si verifichi immediatamente la situazione degli edifici E siti fuori dal centro storico: per opera di ReLuiss e Cineas sono arrivate ai tecnici una serie di osservazioni pretestuose, non prettamente tecniche, che hanno bloccato la ricostruzione delle zone fuori dal centro storico».  Una bella doccia fredda per Cialente che pensava, con il rimpastrocchio, di poter navigare tranquillo per qualche mese almeno. L’Api conta di ben quattro rappresentanti in Consiglio ed un rappresentante nell’esecutivo.
    MpL Comunicazione @ 20:31
    Filed under: News MpL