• Calendario/Archivio

  • gennaio: 2011
    L M M G V S D
    « Dic   Feb »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

    Scontro finale

    Posted on martedì 11 gennaio 2011

    Dall’esito del referendum Fiat dipendono le relazioni industriali degli anni a venire.  La Cgil, pur attaccando Marchionne,  prova a frenare la Fiom:  se Cgil e Fiom non restano dentro le fabbriche – dice la Camusso – si rischia di «creare un vuoto». Anche per questo si deve arrivare a un accordo sulle nuove regole per la democrazia e la rappresentanza sindacale.  La Cgil cerca un’intesa con gli altri sindacati per bloccare la diffusione degli accordi separati, in modo che la visione di Marchionne non si estenda all’intero sistema. «Il primo obiettivo – ha spiegato – è un accordo sulla democrazia e sulla rappresentanza propedeutico a ottenere una legge». Sulla rappresentanza, in particolare, la Cgil vuole aprire «una grande campagna nei luoghi di lavoro». Camusso ha chiesto a Cisl e Uil di aprire insieme un percorso e di dire no «all’idea che le imprese e i luoghi di lavoro siano caserme e i sindacati delle organizzazioni silenti». (more…)
    MpL Comunicazione @ 20:53
    Filed under: News MpL

    Quagliarello vs Borghezio

    Posted on martedì 11 gennaio 2011

    Anche Quagliarello attacca Borghezio. "È un segno di incultura. È il riflesso di una Lega che non c’é più perché Borghezio dovrebbe chiedere anche ai suoi compagni di partito quanto hanno fatto per contribuire alla ricostruzione in Abruzzo". Lo ha detto il vicepresidente dei senatori del Pdl, Gaetano Quagliariello, intervenendo all’Aquila alla conferenza stampa di presentazione della seconda edizione della Winter School di Magna Carta Abruzzo, che si terrà a Celano dal 14 al 16 gennaio prossimi. "Quelle parole – ha continuato Quagliariello – offendono una cultura di governo che la Lega grazie al cielo ha già da tempo conquistato".
    MpL Comunicazione @ 20:34
    Filed under: News MpL

    Politica in movimento

    Posted on martedì 11 gennaio 2011

    Il Governo si infrangerà sullo scoglio del federalismo? Certo è che il federalismo rappresenterebbe per la Lega una travolgente vittoria, ed aprirebbe la strada al Tremonti premier. Berlusconi lo sa, e guarda con sospetto il tremontismo, un fenomeno inquietante almeno quanto l’attesa sentenza della  Corte costituzionale sul legittimo impedimento. Il Cav., prima di allargare l’alleanza al camaleontico Casini,  ha bisogno di poter contare su Tremonti. (more…)
    MpL Comunicazione @ 12:48
    Filed under: News MpL

    Giuliante su Borghezio

    Posted on martedì 11 gennaio 2011

    "Ci rendiamo conto della difficoltà di spiegare a Borghezio la differenza tra una "rapina" e un terremoto. Per comodità di ragionamento si potrebbe utilizzare un esempio. Se per molti anni ci si "consorzia" per eludere una legge (quote latte) a vantaggio di pochi e poi si scarica il costo della sanzione sugli italiani tutti, questa è la pianificazione di una "rapina". Tale azione fa sorridere pochi e fa piangere gli italiani sul latte "non versato". Chi subisce un terremoto ha forse qualche ragione in più per lamentarsi e comunque non se lo è cercato, voluto, né pianificato e l’accadimento ha fatto ridere solo qualcuno che al nord pensava agli affari che potevano essere fatti sulla ricostruzione dell’Aquila. Non abbiamo prove concrete sulla verosimiglianza dell’invettiva napoletana circa le virtù di Giulietta ma dopo aver sentito Borghezio è realistico pensare che Romeo fosse un po’… imbecille".
    MpL Comunicazione @ 12:17
    Filed under: News MpL

    Cala potere d’acquisto

    Posted on martedì 11 gennaio 2011

    Il reddito disponibile è cresciuto soltanto dello 0,4% da gennaio a settembre del 2010. I prezzi aumentano (vedi scandalo autostrade, RC auto e benzina), di conseguenza  cala il potere d’acquisto delle famiglie (more…)
    MpL Comunicazione @ 12:15
    Filed under: News MpL

    CGIL insegue Fiom

    Posted on martedì 11 gennaio 2011

    La Cgil teme di essere scavalcata dalla Fiom e la insegue sul piano del conflitto con la Fiat. Un conflitto che rischia di fare una sola vittima: i lavoratori, che rischiano l’emigrazione della Fiat in Canada, e l’Italia, che rischi di perdere per sempre l’automobile.  L’ad del Lingotto, Sergio Marchionne, «insulta ogni giorno il Paese». Il siluro parte dal leader della Cgil, Susanna Camusso, accusando la Fiat di non rendere noti i dettagli del piano ‘Fabbrica Italia’. «Se Fiat può tenere nascosto il piano – ha aggiunto – è anche perchè c’è un governo che non fa il suo lavoro ma è tifoso e promotore della riduzione dei diritti».  Una strana pretesa quella della Cgil. Rendere noto il piano industriale svelerebbe segreti aziendali utili alla concorrenza. Ma torniamo alla Camusso. (more…)
    MpL Comunicazione @ 11:30
    Filed under: News MpL

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com