• Calendario/Archivio

  • ottobre: 2010
    L M M G V S D
    « Set   Nov »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031

    Chiodi: operazione trasparenza

    Posted on lunedì 25 ottobre 2010

    Quasi 50 milioni di euro. E’ la somma trasferita a  Comuni, Provincia, Regione e altri Enti che hanno sostenuto spese legate all’emergenza terremoto.  In particolare, al Comune dell’Aquila sono stati trasferiti tutti i fondi relativi alle spese rendicontate fino al 31 maggio scorso e 10 milioni di euro per il pagamento del CAS (contributo di autonoma sistemazione) relativo ai mesi successivi. Sono stati poi trasferiti € 2.400.000,00 per le attività del Vicecommissario Delegato per la Tutela dei Beni Culturali e 2.500.000,00 per il Servizio Idrico Integrato (Ente D’Ambito Aquilano ). Inoltre, sono stati trasferiti fondi agli altri comuni del cratere, ai comuni fuori cratere, ai comuni afferenti ai COM, alle Regione Abruzzo, alla Provincia dell’Aquila e al Prefetto dell’Aquila sempre per le spese rendicontante per la gestione dell’emergenza. Infine, il Commissario Chiodi ha dato disposizioni per il trasferimento di risorse a favore dei Vigili del Fuoco pari ad un importo complessivo di circa 5,5 milioni di euro e il relativo mandato di pagamento verrà firmato nelle prossime ore. Sul sito www.commissarioperlaricostruzione.it nella sezione “Operazione Trasparenza” si possono trovare i dettagli dei trasferimenti per ogni singolo Ente.
    MpL Comunicazione @ 18:09
    Filed under: News MpL

    Fini-(Fi)at

    Posted on lunedì 25 ottobre 2010

    Dopo le critiche bipartisan di tutto il mondo politico e sindacale anche Fini se la prende con Marchionne e la Fiat.  «Marchionne mi sembra che domenica abbia dimostrato, pur essendo italo-canadese, di essere più canadese che italiano» ha sottolineato il presidente della Camera. «Ha detto una cosa naturale per il top manager canadese. Ma è un po’ paradossale che lo dica l’amministratore delegato della Fiat, Fabbrica Italiana Automobili Torino, perché se la Fiat è un grande colosso lo deve al fatto che è stato per grandissimo tempo il contribuente italiano, lo Stato, a impedire alla Fiat di affondare», ha aggiunto Fini. Certo, ha aggiunto Fini, «il nostro è un Paese che per mille ragioni ha una scarsa capacità di attrarre capitali, e competitività del lavoro». «A parte questa puntura di spillo ha aggiunto – non è un paradosso che dica a noi, alla classe dirigente, attenzione perchè non abbiamo più la capacità di competere, di stare sul mercato con una concorrenza molto marcata?». Fini  ha concluso dicendo che «l’Italia deve sapere che non riuscirà a vincere la competizione puntando sulla quantità, deve farlo puntando sulla qualità».  Insomma, dice Fini, la Fiat deve tutto allo Stato, quindi sia più rispettosa dell’Italia. E se siamo poco competitivi la responsabilità è anche di Fiat che, per molti anni, ha evitato se non impedito la concorrenza sul mercato italiano.
    MpL Comunicazione @ 13:36
    Filed under: News MpL

    Fiat, domande senza risposta

    Posted on lunedì 25 ottobre 2010

    Sergio Marchionne ha speso sull’Italia parole di verità che sono diventate parole di troppo a causa di alcuni, rumorosi silenzi. Parole che non vorremmo leggere come il prologo di un addio. Senza l’Italia la Fiat andrebbe meglio, sostiene il suo amministratore delegato. (more…)

    MpL Comunicazione @ 13:31
    Filed under: News MpL

    Un’altra settimana

    Posted on lunedì 25 ottobre 2010

    Un’altra settimana è passata sul fronte del terremoto. Non sarebbe grave se non fossimo in una città in cui il clima impedisce l’inizio di ogni attività edilizia in inverno. Facciamo un po’ di conti. Un mesetto per raccogliere le persone e costituire i consorzi. Se va bene, due mesi per fare i rilievi di dettaglio ( lesione per lesione come li vogliono gli organismi di controllo) e i progetti di recupero con annesso consolidamento strutturale di ogni aggregato; due mesi per le approvazioni (comune, Fintecna, CINEAS, ReLuis, Provincia, Soprintendenza) un mese per rispondere alle immancabili prescrizioni e chiarimenti; un altro mesetto per convocare le assemblee e espletare le procedure di scelta dell’impresa; un mesetto ancora per consentire all’impresa di organizzarsi per iniziare i lavori. Totale 6/7 mesi: ma solo nella migliore delle ipotesi!! (more…)
    MpL Comunicazione @ 13:22
    Filed under: News MpL

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com