• Calendario/Archivio

  • giugno: 2010
    L M M G V S D
    « Mag   Lug »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  

    Dick Tracy

    Posted on sabato 19 giugno 2010

    Quel giorno Gianni De Gennaro, Dick Tracy per i colleghi, ci diede buca all’ultimo momento. La colazione di lavoro era prevista in un ristorante dell’Eur, ed io ero un giovane dirigente Telecom. L’incontro era importante: Gianni  De Gennaro  era allora il capo dello SCO (Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato) e voleva formare migliaia di ispettori della Polizia alla lotta alla mafia dei colletti bianchi. La lunga consuetudine con Falcone e Borsellino – quelli sì che erano magistrati – gli aveva insegnato che la mafia andava combattuta con la contabilità e l’analisi patrimoniale, e non solo con la repressione e la galera.  (more…)
    MpL Comunicazione @ 23:49
    Filed under: News MpL

    4mila scienziati

    Posted on sabato 19 giugno 2010

    Se qualche Procuratore cercava notorietà, l’ha trovata. Oltre  4.000 scienziati di più di 100 Paesi di cinque continenti  hanno firmato una lettera aperta al presidente  Napolitano che suona come una aperta critica all’inchiesta della Procura dell’Aquila. Gli scienziati  ribadiscono  che "non esistono a tutt’oggi valide basi scientifiche per la previsione dei terremoti e che per mitigare gli effetti devastanti di questi fenomeni naturali tutte le Istituzioni preposte devono intervenire con opportune azioni di prevenzione, informazione ed educazione della società".  Insomma all’Aquila le responsabilità vere vanno cercate nella mancanza di prevenzione in senso lato intesa: criminale declassamento in zona sismica 2, edificazione senza gli idonei standard di sicurezza per un’area soggetta ad eventi catastrofici, grossolani errori nelle ristrutturazioni, imperdonabili leggerezze nella pianificazione urbanistica che ha portato l’espansione della città verso aree dai terreni limacciosi ed instabili, ecc. ecc. (more…)
    MpL Comunicazione @ 20:53
    Filed under: News MpL

    3881

    Posted on sabato 19 giugno 2010

    Non si comprende perché le ordinanze vengono emanate sempre incomplete e sempre scritte in burocratese, un gergo incomprensibile ai normali cittadini seppure laureati.  "L’ordinanza 3881 non è sufficiente a sbloccare la paralisi dei progetti E" – lo dice il presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia dell’Aquila, Paolo De Santis, il quale da mesi invoca (inutilmente) che le strutture commissariali coinvolgano l’Ordine degli Ingegneri nel momento della redazione di un’ordinanza. L’ordinanza 3881  detta poco più che i limiti delle risorse finanziarie, ma le procedure sono tutte da fare.   Ad esempio, non si capisce dove il cittadino che chieda la sostituzione ,  possa ricostruire una nuova casa.  Sarà  il Comune a mettere a disposizione delle aree demaniali?  E la demolizione chi la paga?  Ed ancora, il contributo comprende  il costo del sito?
    Sono molti altri i dubbi e le cose non chiarite, ma i burocrati sono in altre faccende affaccendati.  Alcuni aspetti dell’ordinanza sono peraltro abbastanza chiari.  Chi vuole acquistare una nuova casa in sostituzione può accedere a un mutuo agevolato fino a 200 mila euro.  La sostituzione con un contributo, che non può essere superiore al costo di costruzione di un fabbricato di uguale volumetria, è ammesso in casi di edifici distrutti, in caso di crolli di muri portanti, in caso di spostamento permanente dei pilastri oppure se  i materiali di costruzione risultino di qualità scadente.  Deve essere il Comune a verificare la sussistenza di tali presupposti. L’ordinanza è reperibile sul sito della Protezione Civile.
    MpL Comunicazione @ 19:51
    Filed under: News MpL

    INPS, polverone

    Posted on sabato 19 giugno 2010

    Ancora una tempesta in un bicchier d’acqua. Ci sono politici e giornalisti che, all’Aquila, si divertono a drammatizzare, esagerare, scuotere cittadini già depressi di loro. Ebbene, sappiamo da almeno 24 ore che l’INPS avrebbe sospeso la riscossione dei contributi previdenziali arretrati. E nonostante lo sapessimo noi come lo sapevano tutti, ancora oggi quotidiani e siti web lanciano allarmi ingiustificati e creano angoscia nella popolazione annunciando il recupero in una sola rata dei contributi previdenziali non versati nell’ultimo anno. Lunedì l’INPS annuncerà la sospensione del recupero degli arretrati, che saranno, com’è ovvio,  rateizzati secondo modalità da definire.

    MpL Comunicazione @ 14:58
    Filed under: News MpL