• Calendario/Archivio

  • maggio: 2010
    L M M G V S D
    « Apr   Giu »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

    Buco nell’Ozono

    Posted on martedì 11 maggio 2010

    Il buco nell’Ozono si è  richiuso. Eh già, lo ha fatto da solo, zitto zitto, senza tanta pubblicità. Forse si è scocciato degli infiniti dibattiti sui suoi effetti devastanti, e se n’è andato. O meglio se n’è quasi andato, poiché per richiudersi del tutto ci vorrà ancora un pò di tempo. Così dicono gli scienziati ed esperti, gli stessi – con le dovute eccezioni – che per anni hanno formulato le previsioni le più catastrofiche sul futuro dell’Umanità.  Ricordiamo benissimo gli articoli "scientifici" pubblicati sui giornali di mezzo mondo, dove si formulavano terribili  ed angoscianti previsioni. Il buco si sarebbe progressivamente allargato, si diceva, ed i raggi ultravioletti cattivi, privati dello schermo dell’amico Ozono,  sarebbero arrivati dritti dritti  fino a terra.  I ghiacci polari si sarebbero sciolti, le città costiere sarebbero state sommerse, il Nord Europa ed il Sud America sarebbero diventati aridi deserti battuti da incessanti tempeste di sabbia arida e mortifera. La vita sulla terra sarebbe progressivamente scomparsa, ovunque rovine e morte e  guerre per impossessarsi delle poche risorse residue. Saremmo stati costretti a ripararci dai raggi cattivi del sole, vestendoci come beduini nelle città, con gli occhi sempre protetti da occhialoni scuri, tutti pallidi perché la sola esposizione al sole sarebbe risultata letale per la nostra pelle delicata. I tumori della pelle sarebbero vertiginosamente aumentati, la vita sulla superficie terrestre sarebbe diventata impossibile man mano che il buco, inevitabilmente, si sarebbe allargato. Il global warming e l’effetto serra avrebbero fatto il resto. Come grandi lombrichi avremmo dovuto scavare città sotterranee, dove enormi centrali nucleari avrebbero prodotto energia, acqua ed ossigeno.  L’atomo salvifico avrebbe permesso la costruzione di enormi serre dove coltivare pomodori pachino, insalata, fragole e cicorione.  Enormi allevamenti di polli albini  e maiali ciechi avrebbero garantito le scorte alimentari ai pochi fortunati che potevano permettersi la costosa ed ombrata vita interrata…..Ed invece no. Nulla di tutto questo. Il buco nell’Ozono si è quasi richiuso. La Natura non legge i giornali e se ne frega degli "esperti".  La Natura comanda, noi ubbidiamo e ci adattiamo, fin quando sarà possibile.
    Arrivederci alla prossima "sicura" catastrofe: sta per iniziare il tormentone del presunto impatto dell’asteroide Omega24RXYZ,  che ora si trova a 4tetra biliardi di chilometri dalla terra, ma in rotta di collisione con noi. Esperti, prego, aspettiamo il vostro parere…

     

    MpL Comunicazione @ 11:31
    Filed under: News MpL

    San Giuliano dimenticato

    Posted on martedì 11 maggio 2010

    L’Editoriale denuncia: l’Amministrazione Cialente ha completamente "dimenticato" la zona di San Giuliano.  Una denuncia grave, nei termini in cui la pone L’Editoriale, che configura gravi reati omissivi da parte del Sindaco. Ecco cosa scrive tra l’altro l’Editoriale: "Ricordate l’incendio del Bosco di San Giuliano? Cialente non è riuscito, ma non ci ha nemmeno provato, a far pagare i danni della distruzione della pineta, dalla compagnia di assicurazione che copriva i rischi all’impresa Toto. Noi non crediamo che Cialente, se avesse subito un danno alla sua auto o alla sua abitazione, non avrebbe intentato causa contro chiunque avesse procurato il danno e nei confronti della Compagnia assicurativa della controparte". (more…)
    MpL Comunicazione @ 11:11
    Filed under: News MpL

    Affitti immorali

    Posted on martedì 11 maggio 2010

    Molinari tuona contro la speculazione sugli affitti arribvati a prezzi esorbitanti nel post-terremoto. L’occasione è l’incontro organizzato dal Gruppo Giovani Imprenditori della Provincia dell’Aquila in collaborazione con la Curia Arcivescovile dell’Aquila,  un momento di approfondimento sull’ultima enciclica di Papa Benedetto XVI e sul ruolo dell’economia di mercato.  "Per questa occasione sento di voler dedicare l’ispirazione solidaristica che caratterizza l’enciclica Caritas in veritate innanzitutto gli Aquilani, che oggi più che mai hanno bisogno gli uni degli altri, della solidarietà e della fiducia reciproca. La Città si deve ricomporre innanzitutto attraverso il suo tessuto sociale che, purtroppo, ancora non si è riconnesso. Troppi residenti sono tuttora fuori città, e chi ha scelto coraggiosamente di restare paga un prezzo altissimo in ordine di difficoltà quotidiane di ogni genere. Che tutti conosciamo bene." Così esordisce S. E. Mos. Giuseppe Molinari e continua:  "Ma qualcuno ha detto perché un cospicuo numero di imprenditori e di persone ha scelto di andare sulle città della costa invece di restare ed affrontare tutti insieme la ricostruzione affettiva e materiale? (more…)
    MpL Comunicazione @ 10:57
    Filed under: News MpL

    MAP, novit

    Posted on martedì 11 maggio 2010

    Gli aquilani potranno richiedere un Map in uno dei Comuni del cratere del terremoto al di fuori del capoluogo, dove questo tipo di alloggi è ancora disponibile. Lo prevede una direttiva del vice commissario, Massimo Cialente, adottata in seguito a quanto previsto dall’ordinanza del presidente del Consiglio dei ministri n. 3857, che ha affidato al Commissario delegato il compito di mettere a disposizione dei Comuni richiedenti gli alloggi map realizzati in altri Comuni e da questi non utilizzati. Ciò, per soddisfare le esigenze abitative delle Municipalità nel cui territorio non erano sufficienti gli alloggi costruiti per i senza tetto. Il Comune del capoluogo di regione ha chiesto e ottenuto l’assegnazione dei Map disponibili nel cratere proprio, per soddisfare le esigenze dei nuclei familiari con abitazione principale classificata E, F o situata in zona rossa. Complessivamente sono 19 i Comuni del cratere dove sono stati realizzati degli alloggi in sovrannumero, che complessivamente possono mettere a disposizione 181 map. In base ai criteri dettati dal vice commissario, possono presentare la domanda le famiglie da uno o due componenti che risiedevano o avevano stabile dimora all’Aquila il 6 aprile 2009, che abbiano partecipato al censimento di agosto 2009, che siano inserite negli elenchi degli assegnatari di Case o di Map e che non abbiano sottoscritto la consegna delle chiavi degli alloggi oppure che abbiano già avuto un alloggio CASE e che siano disponibili a rinunciare all’abitazione assegnata, preferendo la collocazione in un MAP di un altro Comune. Nelle richieste di assegnazione deve essere indicato il Comune nel quale si è disposti ad accettare alloggio, con eventuale ordine di priorità tra più indicazioni. E’ possibile, naturalmente, indicare anche un solo Comune. La tipologia del Map da assegnare verrà individuata in base al numero dei componenti del nucleo familiari, secondo i criteri finora adottati per analoghe assegnazioni. Le famiglie saranno convocate per sostenere il colloquio per la verifica dei requisiti per ottenere la casa, qualora ciò non sia già accaduto. La DOMANDA VA PRESENTATA ENTRO IL 24 MAGGIO, VA INDIRIZZATA ALLA FUNZIONE ASSISTENZA ALLA POPOLAZIONE DELLA STRUTTURA PER LA GESTIONE DELL’EMRGENZA E VA PRESENTATA A MANO O INVIATA PER RACCOMANDATA CON AVVISO DI RICEVIMENTO ALL’URP DELLA S.G.E., C/O SCUOLA DELLA GUARDIA DI FINANZA, VIALE DELLE FIAMME GIALLE, L’AQUILA. Sui siti internet www.commissarioperlaricostruzione.it e www.comune.laquila.it è possibile reperire gli indirizzi completi del vice commissario, lo schema della domanda e l’elenco dei Comuni in cui sono disponibili i Map, con la relativa superficie.
    MpL Comunicazione @ 00:01
    Filed under: News MpL

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com