• Calendario/Archivio

  • settembre: 2009
    L M M G V S D
    « Ago   Ott »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  

    Traffico impazzito

    Posted on giovedì 17 settembre 2009

    La situazione è quella che è, dopo il terremoto. Le strade sono poche, la gente rientra in città, la scuola sta per iniziare, i cantieri delle CASE accelerano. Ma se poi a questo si aggiunge l’assenza totale del Comune, allora la situazione diventa ingestibile, assurda,  da manicomio.  Questa mattina, tre quarti d’ora per andare dall’Aquilone all’Ospedale regionale, via strada di Coppito.  E la situazione non era migliore in altre zone della ciambella bollente di macchine che ora chiamiamo L’Aquila. Basta un bobcat impegnato in  piccoli lavori stradali per mandare tutto in malora. La gente è esasperata, i vigili assenti, l’assessore al traffico scomparso. Nei paesi civili, i lavori su strade vitali e di fondamentale importanza per il traffico, vengono fatti nei giorni festivi e la notte. All’Aquila no. Tutti i camioncini ed i bobcat escono alle 9.00 del mattino, puntuali come gli svizzeri,  ad intasare il traffico. Ma L’Aquila non è un paese civile, questo lo sapevamo già prima del terremoto, vero sindaco?
    MpL Comunicazione @ 13:08
    Filed under: News MpL

    Sanit al disastro

    Posted on giovedì 17 settembre 2009

    La sanità abruzzese affoga, Chiodi non sa cosa fare ed il Commissario Redigolo è un inutile e costoso doppione dell’assessore al ramo. E’ un’analisi impressionante quella della Corte dei Conti. L’esposizione debitoria ammonta a più di 2,5 miliardi di euro. Una voragine di sperperi, disorganizzazione, indolenza e malaffare.
    La Corte dei Conti ha analizzato, in dettagio,  i bilanci 2007 e 2008 della sanità abruzzese e i dettagli delle tre cartolarizzazioni fatte dalla Fira. (more…)
    MpL Comunicazione @ 13:00
    Filed under: News MpL

    Una generazione stritolata

    Posted on giovedì 17 settembre 2009

    Qualche mese fa la Confederazione europea delle associazioni giovanili ha lanciato l’allarme: il credit crunch rischia di trasformarsi in uno youth crunch , ossia in una vera e propria morsa «stritola-giovani». Gli ultimi dati Eurostat e Ocse sulle forze di lavoro segnalano che lo scenario si sta purtroppo avverando. Nel primo trimestre 2009 il numero di disoccupati Ue al di sotto dei 24 anni ha raggiunto i cinque milioni. In termini percentuali, la disoccupazione giovanile è non solo più del doppio rispetto a quella totale (18,3% di contro all’8,3%), ma sta crescendo molto più velocemente. Come sottolinea il rapporto Ocse sull’occupazione 2009 la crisi sta ricreando quel solco generazionale nell’accesso al lavoro che le economie europee avevano cominciato faticosamente a colmare a partire dal 2005. (more…)

    MpL Comunicazione @ 12:55
    Filed under: News MpL