• Calendario/Archivio

  • maggio: 2009
    L M M G V S D
    « Apr   Giu »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031

    Bertolaso&Chiodi

    Posted on martedì 26 maggio 2009

    Gli unici ottimisti all’Aquila non sono aquilani: sono Bertolaso e Chiodi.  "Entro la fine di ottobre o al massimo per l’inizio di novembre tutti i cittadini dell’aquilano avranno una casa". Lo ha affermato, per l’ennesima volta, il commissario straordinario per l’emergenza terremoto Guido Bertolaso, intervenuto ieri in una trasmissione in diretta su Youdem. (more…)

    MpL Comunicazione @ 09:50
    Filed under: News MpL

    Berlusconi su G8

    Posted on martedì 26 maggio 2009

    Durante il G8 L’Aquila diventera’ ”la capitale mondiale dell’economia”, dice Berlusconi nell’ambito di un intervista all’emittente abruzzese Rete 8. ”La capitale ferita dal terremoto si porra’ all’attenzione del mondo e avra’ molta solidarieta’ da tutte le nazioni che vorranno farsi carico della ricostruzione di una nostra chiesa o di un nostro bene artistico”.  L’Abruzzo una zona franca esentasse? ”Dipende dall’Ue, ma abbiamo buone prospettive per ottenerla”, risponde.

    MpL Comunicazione @ 09:48
    Filed under: News MpL

    Di Orio attacca premier

    Posted on martedì 26 maggio 2009

    Nessun ‘potenziamento’, anzi una ”riduzione e razionalizzazione” delle facoltà. Così il rettore dell’Università aquilana Di Orio replica al premier, che in un’intervista all’emittente Rete 8 aveva parlato di un potenziamento dell’università con nuove facoltà. Il rettore dell’università corregge Berlusconi sottolineando che "nelle università italiane esiste l’autonomia del Senato accademico e che solo l’università può decidere sui corsi e sulle facoltà, non il Governo".

    MpL Comunicazione @ 09:46
    Filed under: News MpL

    Procura di Pescara?

    Posted on martedì 26 maggio 2009

    Ma cosa succede alla Procura di Pescara? Grandi inchieste impantanate, sostituti procuratori impegnati in indagini piccole piccole che suscitano enormi perplessità nell’opinione pubblica. Le cose non vanno, ed i tempi si allungano.  La procura di Pescara ha chiesto al gip Maria Michela Di Fine la proroga, fino al 26 settembre prossimo, delle indagini sulle presunte tangenti nell’ambito  della Sanita’  abruzzese. In una dichiarazione telefonica rilasciata a il Capoluogo, Del Turco ha commentato: "una montagna schiacciante di prove si è trasformata in una valanga di proroghe". Si ricordera’ che l’inchiesta porto’  il 14 luglio scorso  all’arresto, tra gli altri, dell’ex presidente della Regione Abruzzo Ottaviano Del Turco. Ad accusare Del Turco fu il titolare della clinica privata Villa Pini di Chieti, Vincenzo Angelini ,che rivelo’ ai magistrati di aver pagato tangenti per un totale di circa 15 milioni di euro ad alcuni amministratori regionali, compreso lo stesso Del Turco, in cambio di convenzioni.

    MpL Comunicazione @ 09:45
    Filed under: News MpL

    Cambiare il decreto

    Posted on martedì 26 maggio 2009

    Sono almeno cinque  i «punti imprescindibili» da rivedere nel Decreto Abruzzo secondo i sindaci dell’area del cratere (da notare, sindaci di tutte le tendenze politiche).   La Camera dovrà esaminare domani il testo e c’è chi spera ancora di riuscire a spuntare qualcosa. Anche perché non sono pochi i punti che hanno lasciato con l’amaro in bocca.  Primo grande problema quello dei residenti: occorre cancellare dal decreto, nella parte relativa alla ricostruzione degli immobili, la parola residenti che è stata reinserita da un emendamento del Governo in aula. Quindi non è stato un errore ma una cosa voluta. Senza questa essenziale modifica è impossibile stabilire con Ordinanza il risarcimento per i non residenti.  Occorre che sia esplicitato in maniera chiara che la ricostruzione non riguarda solo la prima abitazione ma anche la seconda casa;  per la Zona Franca Urbana è necessario un finanziamento maggiore rispetto ai 45 milioni di euro previsti per 4 anni (poco più di 11 milioni di euro l’anno) dal Decreto.   Inoltre, nel decreto occorre stabilire in maniera chiara forme di risarcimento per gli imprenditori che hanno edifici distrutti o danneggiati.  Occorre accorciare i tempi della ricostruzione (24 anni sono troppi). Occorre infine   venire incontro ai comuni ed alle municipalizzate prevedendo delle risorse per compensare i mancati introiti.  Se tali (condivisibili) proposte non saranno accolte, i sindaci minacciano azioni di protesta, anche forti.

    MpL Comunicazione @ 09:39
    Filed under: News MpL

    Chiodi ci prova

    Posted on martedì 26 maggio 2009

    Gianni Chiodi  è sempre più in difficoltà, assediato da sinistra e da destra. Solo Chiodi continua a difendere un decreto indifendibile, sul quale il presidente si giocherà la reputazione.  Troppo frettoloso Chiodi ad elogiare il decreto quando ancora non se ne conosceva il testo, troppo silente dopo quando lo abbiamo letto e lo abbiamo ritenuto (tutti) improponibile. Sbagliata l’uscita di ieri, quando Chiodi ha attribuito il nervosismo sul decreto alla campagna elettorale in corso: forse il presidente ha dimenticato che alla provincia dell’Aquila non si vota. Insomma, finora il presidente non ne ha azzeccata una. (more…)

    MpL Comunicazione @ 09:34
    Filed under: News MpL